La biblioteca Dokk1 di schmidt hammer lassen architetti

Dokk1 ad Aahrus è la più grande biblioteca pubblica dei paesi nordici che si trova a Aarhus in Danimarca (foto schmidt hammer lassen architetti)
Dokk1 ad Aahrus è la più grande biblioteca pubblica dei paesi nordici che si trova a Aarhus in Danimarca (foto schmidt hammer lassen architetti)

Ha appena aperto al pubblico Dokk1, la più grande biblioteca pubblica dei paesi nordici che si trova a Aarhus in Danimarca. L’edificio di 30mila metri quadrati è parte del progetto urbano MediaSpace, che sta trasformando il fronte del porto di Aarhus e che ospita, oltre alla biblioteca, un centro di assistenza ai cittadini, un parcheggio e nuovi spazi pubblici per il porto. Nel 2009, lo studio schmidt hammer lassen architetti ha vinto il concorso per la progettazione del piano urbanistico MediaSpace in collaborazione con la paesaggista Kristine Jensens e la società di ingegneria Alectia.

Tre sono i livelli: un grande podio con scalinate, un edificio vetrato e l'ultimo piano poligonale che contiene gli uffici (foto schmidt hammer lassen architetti)
Tre sono i livelli: un grande podio con scalinate, un edificio vetrato e l’ultimo piano poligonale che contiene gli uffici (foto schmidt hammer lassen architetti)

Il grande edificio poligonale si trova alla foce del fiume Aarhus e si presenta come uno spazio urbano trasparente coperto da cui abbracciare con la vista tutto l’intorno: il porto, la città e la foresta che circonda il centro urbano.
Tre sono i livelli: un grande podio con scalinate, attraversato anche dalla nuova metropolitana leggera, un edificio vetrato e l’ultimo piano poligonale che contiene gli uffici. La facciata è realizzata in lamiera stirata; la città e il porto si riflettono in essa, rompendosi e trasformandosi.

La facciata è realizzata in lamiera stirata; la città e il porto si riflettono in essa, rompendosi e trasformandosi (foto schmidt hammer lassen architetti)
La facciata è realizzata in lamiera stirata; la città e il porto si riflettono in essa, rompendosi e trasformandosi (foto schmidt hammer lassen architetti)

Dokk1 non è semplicemente un edificio. È un luogo per lo scambio di conoscenze e di opportunità, un punto d’incontro multiculturale che cambierà la percezione degli abitanti della città. L’architettura crea un collegamento visivo fra l’interno dell’edificio e l’intorno urbano. All’interno, il layout aperto crea connessioni visive tra le varie funzioni e invita il visitatore a farsi catturare dalla grande quantità di informazioni che, inevitabilmente, incontra. L’apertura incoraggia l’interazione sociale e lo scambio di informazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here