La Black Desert House di Marc Atlan con Oller and Pejic

La Black Desert House in California (foto di Marc Angeles)

La Black Desert House, affacciata sulla meravigliosa vista del Joshua Tree National Park in California, è la villa progettata dal famoso direttore creativo Marc Atlan con la collaborazione dello studio di architettura Oller & Pejic.

Vista dell’accesso alla villa (foto di Marc Angeles)

Nel panorama dell’immenso paesaggio, che si apre a perdita d’occhio in ogni direzione, l’architettura si stacca dalle pietre arrotondate con il suo profilo lineare e spigoloso, come un intervallo di buio nella calda luce del deserto.

Il prospetto interno affacciato sulla piscina (foto di Marc Angeles)

Arroccata come una fortezza, la villa è accessibile attraverso l’ingresso discreto, posto al termine di una breve scalinata che fiancheggia le pareti perimetrali scure, confini impenetrabili ma in grado di abbracciare al proprio interno il mondo intero.

La villa nel paesaggio desertico del Joshua Tree National Park (foto di Marc Angeles)

Varcando la soglia d’accesso si raggiunge direttamente la corte attrorno a cui sono disposti tutti gli ambienti interni della villa, in una sequenza che si dispiega come in un labirinto, dove ogni luogo conduce ad un altro, in una serie di divagazioni.

La corte interna articola gli ambiti spaziali (foto di Marc Angeles)

Contrariamente ai percorsi labirintici, però, nella villa gli interni sono principalmente racchiusi da vetrate e aprono, così, la vista su differenti ambiti, interpoendosi nello spazio come diaframmi davanti all’orizzonte.

Vista degli spazi che si sviluppano in sequenza (foto di Marc Angeles)

I dislivelli del contesto partecipano alla composizione spaziale che si articola in stanze ribassate e sospese sul paesaggio come quella del soggiorno, o ancora in piattaforme esterne che conformano prima un patio, verso cui la cucina si rivolge incorniciando l’esterno con la sporgente copertura, e poi una grande piscina che conclude gli spazi perimetrali esterni.

Il soggiorno segue il dislivello naturale (foto di Marc Angeles)

Ogni ambiente è sottolineato da differenze di quota che determinano i percorsi e animano, assieme alla continua evoluzione dei panorami inquadrati, al mutare di luci ed ombre, l’architettura essenziale della villa.

di Marisa Carelli

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here