La casa passiva “in prova” di Peter Ruge

Foto di Peter Ruge Architekten

La Casa PassivaBruck‘, progetto di Peter Ruge Architekten attualmente in costruzione nella Cina meridionale, fissa nuovi standard di sostenibilità, proponendosi come un complesso di appartamenti modello, composto da 36 monolocali, 6 bilocali e 4 trilocali.

Foto di Peter Ruge Architekten

Con un risparmio energetico del 95% superiore a quelle di un tradizionale edificio cinese residenziale, il progetto è il primo del suo genere ad essere realizzato nei paesi umidi e caldi della regione meridionale.

Foto di Peter Ruge Architekten

L’edificio è parte di un progetto di collaborazione tra lo studio Peter Ruge Architekten e gli sviluppatori immobiliare Landsea: gli appartamenti sono pensati per offrire una residenza temporanea alle famiglie cinesi interessate a conoscere i benefici dell’edilizia sostenibile: attraverso questa esperienza diretta, i potenziali clienti sono in grado di comprendere le potenzialità della casa passiva. L’obiettivo è quello di ridurre le eventuali riserve che i residente potrebbero avere riguardo l’utilizzo di architetture passive in condizioni climatiche estreme.

Foto di Peter Ruge Architekten

Il clima locale ha determinato l’aspetto della facciata: triple unità di finestre vetrate sono state utilizzate in modo specifico in tutte le camere private e le aree comuni, mentre elementi fissi di protezione solare proteggono la facciata in vetro durante il periodo più caldo dell’anno. Le aree chiuse della facciata, altamente isolata, proteggono le murature esterne dalla luce solare intensa attraverso uno schermo di aste colorate di terracotta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO