La città nuova in mostra a Como

Antonio Sant’Elia, Centrale elettrica, 1914, collezione privata

È visitabile fino al 14 luglio la mostra “La città nuova. Oltre Sant’Elia”, una narrazione, composta da oltre 100 opere, di un secolo di visioni urbane di artisti, architetti e registi quali Antonio Sant’Elia, Umberto Boccioni, Fernand Léger, Mario Sironi, Le Corbusier, Frank Lloyd Wright, Fritz Lang, Yona Friedman, Archizoom, Superstudio, Chris Burden, Carsten Höller e altri.

Contestualmente all’esposizione allestita a Villa Olmo, Como, nella Pinacoteca Civica sono visibili 50 disegni di Antonio Sant’Elia di proprietà del Comune di Como, da anni inaccessibili al grande pubblico.

Cao Fei, China Tracy RMB City

Curata da Marco De Michelis, docente allo Iuav di Venezia, e organizzata dal Comune di Como – Assessorato alla Cultura, la mostra si avvale del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del patrocinio e del contributo della Regione Lombardia, Assessorato Istruzione Formazione e Cultura, e della Provincia di Como, oltre che del fondamentale sostegno di Fondazione Cariplo.

La rassegna vedrà nel 2015 il suo ideale completamento, in contemporanea con l’apertura dell’Expo 2015 di Milano, con una grande esposizione dedicata alle tematiche dello spazio urbano, delle sue identità presenti e future, dei luoghi e delle forme della convivenza collettiva.

Superstudio. Monumento continuo. Veduta con Piazza Navona, 1969-70. Archivio Superstudio, Firenze

«La mostra – afferma Luigi Cavadini, assessore alla Cultura del Comune di Como – nasce dalla considerazione che parlare di Expo significa parlare di città; questo comporta una riflessione sul futuro e sullo sviluppo del panorama urbano. È naturale che tutto dovesse partire da Antonio Sant’Elia che, all’inizio del secolo scorso guardava a queste prospettive con occhio lucido e lungimirante. L’iniziativa rappresenta anche la volontà dell’amministrazione di rivalutare la figura dell’architetto comasco e il patrimonio conservato nella pinacoteca cittadina».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here