La Climatology Tower per centri urbani più sani

La Climatology Tower in un contesto urbano (foto di Hsiao Yuan-Sung, Yuko Ochiai, Liu Jia-Wei, Hsieh Hung-Lin)

La Climatology Tower progettata da Hsiao Yuan-SungYuko OchiaiLiu Jia-Wei e Hsieh Hung-Lin è un grattacielo ideato per realizzare un centro di ricerca con il fine di valutare la meteorologia e l’inquinamento atmosferico urbani. Attraverso l’ingegnerizazzione meccanica della struttura, la torre risponde in modo intelligente alle caratteristiche atmosferiche e le regola, determinando un ambiente salubre.

Vista dal basso della torre (foto di Hsiao Yuan-Sung, Yuko Ochiai, Liu Jia-Wei, Hsieh Hung-Lin)

I dati climatici registrati possono inoltre essere utilizzati per la ricerca medica ed il miglioramento della salute pubblica, anche attraverso la prevenzione di malattie infettive come le influenze ed infezioni.

La terrazza verde in copertura (foto di Hsiao Yuan-Sung, Yuko Ochiai, Liu Jia-Wei, Hsieh Hung-Lin)

Nella torre sono impiegate due strategie principali per poter regolare i fattori d’inquinamento atmosferico: un sistema d’ingegneria per il controllo ambientale che agisce regolando direttamente alcuni valori climatici attraverso programmi funzionali e l’espressione d’informazioni, ovvero la comunicazione dei dati raccolti ad altri centri di controllo ed anche al pubblico.

Spaccato assonometrico della struttura (foto di Hsiao Yuan-Sung, Yuko Ochiai, Liu Jia-Wei, Hsieh Hung-Lin)

I programmi funzionali della torre consistono nella raccolta dati e nell’ispezione del microclima, registrando e valutando i cambiamenti microclimatici straordinari o rilevanti. Le ispezioni condotte si riflettono nella visualizzazione del coefficiente di rischio ambientale, fattore che viene comunicato anche al pubblico.

I giardini nella base della struttura (foto di Hsiao Yuan-Sung, Yuko Ochiai, Liu Jia-Wei, Hsieh Hung-Lin)

Centralmente la torre è costituita da un condizionatore d’aria, dotato di una turbina per aumentare la circolazione naturale, mentre le superfici di finitura sono costituite da sistemi ventilati, con materiali che possono emettere o assorbire l’umidità. La struttura interna è realizzata con tubature ceramiche in cui scorre l’acqua per evaporazione e un sistema di purificazione utilizza la caduta gravitazionale per pulire le risorse idriche.

Sulla sommità ed alla base della struttura sono state disposte terrazze verdi che migliorano la qualità dell’aria e contribuiscono alla sua circolazione. Sul tetto sono istallati pannelli solari per la generazione di energia elettrica del centro di ricerca, invece al piano terra, l’accesso pubblico per i cittadini è predisposto con un centro educativo e di formazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO