La Gammel Hellerup High School di Big

Vista aerea del nuovo campus della Gammel Hellerup High School, Copenhagen (foto di Iwan Baan)
Vista aerea del nuovo campus della Gammel Hellerup High School, Copenhagen (foto di Iwan Baan)

Successivamente al completamento della hall d’accesso multifunzionale, compiuta nel 2013 presso la Gammel Hellerup High School, a nord di Copenhagen; lo studio Big – Bjarke Ingels Group ha portato a termine la realizzazione di un nuovo edificio per le attività culturali della scuola.

La nuova hall d'accesso al liceo (foto di Jens Lindhe)
La nuova hall d’accesso al liceo (foto di Jens Lindhe)

Il nuovo ampliamento di 1.400 metri quadrati è disposto su due livelli e fornisce agli studenti ampi spazi per l’apprendimento creativo e lo scambio sociale, aumentando la capienza e la qualità architettonica della scuola, in risposta alla sua crescente popolarità.

Vista del cortile con il nuovo palazzetto dello sport in interrato (foto di Rasmus Hjortshoj)
Vista del cortile con il nuovo palazzetto dello sport in interrato (foto di Rasmus Hjortshoj)

«Siamo tutti incredibilmente eccitati all’idea di completare l’ultima fase di espansione, con un complesso che non solo fornisce lo spazio e le strutture necessarie per i nostri studenti, ma anche definisce molte opportunità per le attività all’aria aperta. Non avremmo potuto sperare in un migliore ampliamento per la Gammel Hellerup High School – spiega Jorgen Rasmussen, il direttore del liceo».

L'accesso al palazzetto sportivo (foto di Rasmus Hjortshoj)
L’accesso al palazzetto sportivo (foto di Rasmus Hjortshoj)

Situato tra la hall d’accesso della scuola e i campi da calcio adiacenti, il nuovo volume per l’arte collega le aree sportive alle strutture scolastiche esistenti della palestra, in un percorso continuo.

Le aule nel nuovo ampliamento per il liceo (foto di Jens Lindhe)
Le aule nel nuovo ampliamento per il liceo (foto di Jens Lindhe)

Il nuovo spazio è stato disposto al di sotto dei campi di calcio: in questo modo gli studenti possono camminare attraverso il palazzetto dello sport, situato proprio al centro del cortile della scuola, ma nell’interrato; giungendo alle aule, alla mensa, e di nuovo fuori, all’ingresso principale sul livello della strada.

Vista dei rinnovati campi da gioco (foto di Rasmus Hjortshoj)
Vista dei rinnovati campi da gioco (foto di Rasmus Hjortshoj)

«Il mio liceo, prima introverso e dispersivo, è diventato aperto e integrato attraverso due interventi mirati. Anche se ogni fase è stata autonoma e completa, la loro introduzione ha completamente riconfigurato la somma delle parti. Come un catalizzatore o un enzima – una volta parte del sistema – l’edificio riesce a trasformare tutto lo spazio, che lo circonda, in qualcosa di completamente nuovo – ha osservato Bjarke Ingels, socio fondatore dello studio Big».

Lo spazio interno del liceo (foto di Jens Lindhe)
Lo spazio interno del liceo (foto di Jens Lindhe)

La copertura del nuovo spazio dedicato alle arti, estende i campi di calcio esistenti nella scuola attraverso un tappeto verde dedicato ad attività informali ed eventi sportivi.

Vista dell'interno del palazzetto sportivo, con la copertura curvilinea in legno (foto di Rasmus Hjortshoj)
Vista dell’interno del palazzetto sportivo, con la copertura curvilinea in legno (foto di Rasmus Hjortshoj)

I materiali da costruzione e di finitura della hall d’accesso, ormai familiari agli studenti, sono stati integrati nel nuovo volume attraverso un rapporto inverso. Mentre il palazzetto dello sport è composto di cemento con finiture in legno sul piano di calpestio e del soffitto; le aule e la hall sono realizzate all’opposto, con pareti di legno che coprono la lunghezza del volume, accompagnate da soffitti e pavimenti in calcestruzzo.

La continuità degli spazi e questa, pur variata, ripetizione dei materiali definiscono, quindi, un’identità coerente per la nuova scuola.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here