La hall dell’ Stedelijk Museum Schiedam secondo Mvrdv

Lo spazio d’accesso al Stedelijk Museum Schiedam (foto di Mvrdv)

L’ingresso del Stedelijk Museum Schiedam, situato nell’omonima cittadina olandese di Schiedam, è stato trasformato secondo il progetto dello studio Mvrdv che ha collaborato con Abt ingegneri strutturali.

Vista dell’ingresso al museo (foto di Mvrdv)

Il museo di arte moderna è ospitato in un edificio storico dove la cappella neoclassica centrale è stata adibita ad area di ingresso, bar e caffetteria: la nuova trasformazione dello spazio aggiunge un elemento che spicca alla vista, una scaffalatura rossa contenente tutto il programma funzionale per l’area.

Diagramma del concept progettuale (foto di Mvrdv)

La cappella fu costruita nel 1787 da Jan Giudici come centro spirituale di una pensione per i poveri anziani e malati. Il colore rosso è stato scelto dai progettisti per fungere da elemento caldo e di contrasto nello spazio neutro, determinando una chiara contrapposizione tra aggiunta ed esistente.

Vista del nuovo spazio d’accesso e caffetteria (foto di Mvrdv)

Il progetto è definito dalla serie di grandi scaffali, che compongono la reception, il guardaroba, il negozio del museo, il bancone bar e vari spazi di presentazione per elementi d’arte ed oggetti in vendita.

Le rosse scaffalature avvolgono gli interni (foto di Mvrdv)

Nathalie de Vries ha dichiarato: “Con un gesto chiaro e monumentale, abbiamo unito molte funzioni e allo stesso tempo mantenuto lo spazio più aperto e fruibile possibile. Il design è rispettoso verso l’imponente e grandiosa, ma allo stesso tempo, austera cappella e aggiunge carattere allo spazio, fornendo nuove funzioni”.

Lo spazio è dominato dal colore e dalla grande scultura per l’illuminazione (foto di Mvrdv)

Coors Interior ha realizzato i nuovi scaffali mentre il grande lampadario e gli apparecchi d’illuminazione dello spazio sono progettati da Viabizzuno. I ripiani sono realizzato in mdf, si snodano rispettosamente attorno agli elementi storici come finestre, colonne e l’organo, inquadrandoli. I ripiani superiori, inoltre, migliorano l’acustica dello spazio, i rimanenti mettono invece in evidenza i prodotti esposti attraverso la struttura d’illuminazione a led.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here