La Monique-Corriveau di Dan Hanganu + Côté Leahy Cardas Architects

Vista del nuovo complesso della Biblioteca Monique-Corriveau (foto di Nikolas Koening)

La Biblioteca Monique-Corriveau, è stata realizzata, su progetto degli architetti Dan Hanganu + Côté Leahy Cardas, come intervento  di riqualificazione e ampliamento della chiesa di Saint Denys du Plateau in Québec, Canada.

La ex-chiesa di Saint Denys du Plateau con i volumi aggiunti per gli elementi di risalita (foto di Nikolas Koening)

L’architettura è un omaggio all’eccezionale carriera, per l’epoca, della scrittrice del Québec Monique Chouinard Corriveau (1927-1976) da cui la biblioteca prende il nome: autrice di numerosi libri per bambini e vincitore di diversi premi letterari, la scrittrice è stata anche madre di 10 figli, a ciascuno dei quali ha dedicato un proprio libro.

Gli interni, al piano intermedio, della biblioteca (foto di Nikolas Koening)

La chiesa di Saint Denys du Plateau è stata costruita nel 1964 secondo l’innovativo progetto dell’architetto Jean-Marie Roy (1925-2011) come parte di un programma di rinnovamento al tempo stesso architettonico e religioso.

Particolare delle scale e degli spazi di consultazione (foto di Nikolas Koening)

La nuova riconversione ed espansione a luogo culturale è stata un’operazione delicata, se si considera la valenza della chiesa, definita dall’ampia copertura dinamica, come parte del patrimonio architettonico moderno del Quebec.

Vista d’insieme delle aggiunte all’interno della ex-chiesa (foto di Nikolas Koening)

È stato scelto di realizzare le funzioni pubbliche della biblioteca, con le scaffalature e le aree di lettura, nella navata centrale della chiesa preesistente mentre, connesso ad essa, un nuovo volume contiene l’amministrazione e una sala per la comunità.

I due differenti volumi connessi da uno spazio vuoto (foto di Nikolas Koening)

La separazione delle funzioni è stata ideata al fine di permettere che la sala dedicata all’uso comunitario possa essere accessibile al di fuori degli orari di apertura della biblioteca.

Pianta del piano terra (foto di Dan Hanganu + Côté Leahy Cardas Architects)

La trasformazione dello spazio avviene, nella chiesa, con la riconfigurazione degli interni, dove l’intervento diretto sulla struttura ha previsto la sola sostituzione dei pannelli opachi al di sopra delle finestrature con elementi vetrati.

Sezioni longitudinale del complesso e trasversale sulla biblioteca (foto di Dan Hanganu + Côté Leahy Cardas Architects)

Il volume dell’ampliamento occupa lo stesso ingombro al suolo del precedente presbiterio ed è anch’esso costruito con pannelli di vetro serigrafati e leggermente colorati: risulta, comunque, separato dalla biblioteca da un vuoto interno che segna il passaggio dal vecchio al nuovo edificio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here