La “Noble Quaran Oasis” di Rafael de la Hoz

La proposta di progetto per la Noble Quaran Oasis, Medina (foto di Rafael de la Hoz)
La proposta di progetto per la Noble Quaran Oasis, Medina (foto di Rafael de la Hoz)

Il progettista Rafael de la Hoz ha presentato la sua proposta per il concorso ‘Noble Quaran Oasis: essa rappresenta le convinzioni spirituali dell’Islam.

L’aerea della grande copertura per l'edificio pubblico e la sua oasi (foto di Rafael de la Hoz)
L’aerea della grande copertura per l’edificio pubblico e la sua oasi (foto di Rafael de la Hoz)

“Se l’obiettivo è quello di celebrare il significato di Medina e l’importanza della religione islamica, non c’è migliore coerenza che farlo attraverso il Corano. Dunque, l’identità di questo centro culturale dovrebbe emanare direttamente dal Corano. Dal significato della sua lezione” ha spiegato il progettista.

L'hadith nella parte centrale della copertura (foto di Rafael de la Hoz)
L’hadith nella parte centrale della copertura (foto di Rafael de la Hoz)

Il progetto intende riunire le condizioni per la creazione di un’oasi santa a Medina, capitale della cultura religiosa islamica, in cui sia possibile catturare l’attenzione dei visitatori della città.

Vista della copertura e degli spazi naturali dell'oasi (foto di Rafael de la Hoz)
Vista della copertura e degli spazi naturali dell’oasi (foto di Rafael de la Hoz)

Il concetto teorico è ripreso dal comando sacro per cui il libro del Corano non debba mai toccare il suolo, ma essere sollevato e posizionato su una base: ciò è stato riassunta ed illustrato nell’architettura ideando un elemento di copertura – che rappresenta le pagine del Corano – poggiato su quattro edifici – la mano umana che sostiene il libro.

La composizione prevede vaste superfici d'acqua (foto di Rafael de la Hoz)
La composizione prevede vaste superfici d’acqua (foto di Rafael de la Hoz)

La calligrafia che si trova al centro della copertura, inserita in un grande vuoto che permette la visione del cielo, è un hadith – aneddoto – ripreso dal Profeta Maometto.

Vista aerea del complesso illuminato nel buio (foto di Rafael de la Hoz)
Vista aerea del complesso illuminato nel buio (foto di Rafael de la Hoz)

Il progetto consente agli occupanti un forte contatto con la natura, tra la calma delle acque e il verde degli alberi, uno spazio in cui è possibile riflettere protetti sotto l’ombra della copertura.

Planimetria al suolo del complesso (foto di Rafael de la Hoz)
Planimetria al suolo del complesso (foto di Rafael de la Hoz)

Quest’ultima, dalla forma ricurva, compone un ambiente confortevole per i pedoni, realizzando un paesaggio e spazi interni progettati per ottimizzare le interazioni con l’ambiente circostante e per evidenziare la rappresentatività dell’edificio pubblico.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=faBuF2MgBOI[/youtube]

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO