La nuova sede Nestlè Italia di Assago, firmato Park

L’Headquarters Nestlè Italia nell’area Milanofiori Nord di Assago (foto di Andrea Martiradonna)

È stato inaugurato, nello scorso mese di aprile, l’Headquarters Nestlè Italia: l’edificio fa parte dell’area Milanofiori Nord di Assago e occupa il palazzo U27, affidato per la progettazione architettonica, allo studio Park Associati.

Particolari delle facciate (foto di Andrea Martiradonna)

L’architettura è concepita per essere vissuta in continuità visiva con il verde naturale del bosco a nord; il giardino progettato per l’area centrale a corte chiusa, invece, pur essendo in relazione con il paesaggio esterno, è ideato come “giardino segreto” ad uso esclusivo degli utenti nell’edificio, e articolato per dare accesso a tutte le attività funzionali come uffici e spazi comuni, la mensa ed il bar interni.

Vista sulla corte interna (foto di Andrea Martiradonna)

L’ingresso all’edificio si affaccia su una piazza semi-urbana ed è pensato come continuazione del principale percorso pedonale a sud-ovest dell’area e direttamente collegato alla stazione della metropolitana, mentre il traffico veicolare di servizio viene indirizzato all’estremo opposto del complesso in un’area interamente mascherata dal terrapieno che la sovrasta.

Le vetrate in facciata (foto di Park Associati)

In pianta l’edificio appare compatto e razionale ma è volumetricamente articolato in più corpi, lasciando leggere, nei prospetti, una composizione più frammentata che ha previsto la suddivisione degli spazi in più porzioni, ‘scatole sospese’ di diversa dimensione e altezza, con leggera inclinazione delle facciate per ognuna di esse.

Vista della corte verde in fase di costruzione (foto di Park Associati)

Inoltre, una copertura trasparente nella parte superiore dell’edificio,  lo racchiude con lame colorate in vetro, in contrapposizione alla base realizzata con un rivestimento d’elementi estrusi in terracotta, di tre formati e colorazioni. Nei prospetti il legame con il contesto si riflette nella natura delle superfici: esse, percepite dalle diverse angolazioni, si rendono talvolta neutre lasciandosi attraversare dalla luce, talvolta compatte e riflettenti, dando così continuità all’ambiente naturale circostante.

Un interno durante la costruzione del complesso (foto di Park Associati)

La modulazione dell’involucro, insieme al passo strutturale, si relaziona con gli ambienti interni a pianta libera, diventando l’elemento ordinatore capace di generare le diverse configurazioni di distribuzione interna e consentendo un elevato grado di flessibilità; infine, grande importanza è stata data agli aspetti energetici e di basso consumo della costruzione per cui si prevede una certificazione Leed “Core and Shell” in classe Gold.

SCHEDA
Nestlè Italiana, Assago
Committente
Milanofiori 2000
Progetto architettonico
Park Associati: Filippo Pagliani, Michele Rossi; Marco Siciliano (design leader), Marinella Ferrari, Stefano Lanotte, Lorenzo Merloni, Marco Panzeri, Davide Pojaga, Alessandro Rossi, Elisa Taddei, Paolo Uboldi, Fabio Calciati (renderings)
Progetto definitivo ed esecutivo architettonico – strutture e impianti
General Planning
Space Planning
Degw Italia

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here