La Passive House Bruck di Peter Ruge Architekten

[metaslider id=33112]

È stato completato e inaugurato ufficialmente l’edificio residenziale progettato da Peter Ruge Architekten a Changxing, Cina: la “Passive House Bruck” è il primo complesso abitativo essere costruito nella Cina meridionale con soluzioni che permettono un risparmio energetico, certificato dal tedesco Passivhaus Institut, del 95%.

Vista della Passive House Bruck a Changxing (foto di Jan Siefke)
Vista della Passive House Bruck a Changxing (foto di Jan Siefke)

La Passive House Bruck è, infatti, un progetto pilota che dimostra, in Cina, le potenzialità degli standard tipici delle case passive: per fare ciò lo studio Peter Ruge Architekten è stato sostenuto, nella progettazione, dagli ingegneri tedeschi del Passive House Institute Dr. Feist.

Passive House Bruck a Changxing .Il prospetto a nord (foto di Jan Siefke)
Passive House Bruck a Changxing .Il prospetto a nord (foto di Jan Siefke)

Il complesso residenziale di cinque piani accoglie, in 2.200 metri quadrati, 36 camere singole, 6 suite con due posti letto e 4 appartamenti da tre posti letto. L’edificio è stato pianificato per utenti dinamici e in modo tale che le famiglie cinesi interessate ai benefici dell’edilizia sostenibile, potessero avere l’opportunità di risiedervi anche temporaneamente.

La Passive House Bruck a Changxing .Particolare dell'andamento dei volumi a nord (foto di Jan Siefke)
La Passive House Bruck a Changxing .Particolare dell’andamento dei volumi a nord (foto di Jan Siefke)

Attraverso l’esperienza diretta, i potenziali clienti sono in grado di comprendere a pieno i benefici che la casa passiva offre: questa strategia mira, appunto, a ridurre lo scetticismo preesistente rispetto al design delle case passive situate in condizioni climatiche estreme.

La Passive House Bruck a Changxing. Dettaglio della schermatura solare in terracotta colorata (foto di Jan Siefke)
La Passive House Bruck a Changxing. Dettaglio della schermatura solare in terracotta colorata (foto di Jan Siefke)

Il clima locale ha plasmato l’aspetto della facciata: finestre con vetri tripli sono state installate in tutte le camere, ma anche nelle aree comuni, e gli elementi di ombreggiatura solare proteggono le vetrate nella stagione più calda dell’anno.

La Passive House Bruck a Changxing. Dettaglio del prospetto finestrato a sud (foto di Jan Siefke)
La Passive House Bruck a Changxing. Dettaglio del prospetto finestrato a sud (foto di Jan Siefke)

Le restanti superfici di tamponamento sono altamente coibentate e, per isolare ulteriormente l’involucro dalla luce solare intensa, è stato realizzata una schermatura di canne in terracotta colorata.

La Passive House Bruck a Changxing. L'edificio residenziale illuminato durante la notte (foto di Jan Siefke)
La Passive House Bruck a Changxing. L’edificio residenziale illuminato durante la notte (foto di Jan Siefke)

Lo studio Peter Ruge Architekten ha ricevuto per questo progetto la Medaglia d’Oro ai World Green Design Award 2014: gli edifici efficienti e sostenibili, nel sud della Cina, sono, infatti, una grande sfida a causa delle condizioni climatiche, ma questa realizzazione è una risposta che introduce, nel mercato  dell’edilizia residenziale cinese, gli standard della casa passiva orientata al futuro.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO