La porta artistica sui vigneti di Ugo Nespolo

Sono passati 10 anni da quando Michele Chiarlo ha fondato La Court, il parco artistico sulla collina della sua migliore Barbera.

Un vero e proprio museo a cielo aperto che celebra in maniera unica il territorio e i vini dell’azienda piemontese, impreziosendo i filari delle vigne con installazioni artistiche di nomi di primo piano del panorama artistico mondiale.

Su tutti quell’Emanuele Luzzati che, insieme a Giancarlo Ferraris, storico collaboratore di Chiarlo e presidente dell’associazione O.R.M.E., è stato uno dei “padri” del parco.

A questi grandi nomi si aggiunge, oggi, quello di Ugo Nespolo, pittore e scultore Pop tra i più noti in Italia e non solo, che ha abbracciato con entusiasmo il progetto e ha accettato di realizzare la propria installazione: una “Porta artistica sui vigneti” che impreziosirà il sito della Terra, uno dei quattro elementi (insieme a Aria, Acqua e Fuoco) cui è dedicato il parco.

In totale sintonia con la filosofia del luogo, l’opera di Nespolo sarà una scultura in puro stile Pop, con diversi simboli legati al vino e al territorio, e colori intensi che pongono l’accento sullo spettacolo naturale dei vigneti che la contornano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here