La scuola a “energia zero” di Mikou Design Studio

La nuova scuola di Saint Ouen nell’area dei Docks del Zac (foto di Florian Kleinefenn)

La nuova scuola di Saint Ouen, realizzata secondo il progetto di Mikou Design Studiocome un esempio di architettura urbana sostenibile, si trova nel cuore dell’area di sviluppo misto dei Docks del Zac.

Vista dell’edificio scolastico (foto di Florian Kleinefenn)

Il contesto urbano è composto principalmente di palazzi alti, adibiti ad uffici ed abitazioni tra cui si inserisce il nuovo edificio scolastico caratterizzato dall’andamento più ribassato e da una copertura in pannelli fotovoltaici.

I prospetti articolati in forme semplici trovano un riscontro dinamico nei pannelli in copertura (foto di Florian Kleinefenn)

Il progetto è appunto concepito per realizzare un edificio ad “energia zero”, punto di riferimento architettonico nel suo quartiere in cui rappresenta la possibilità di sviluppo di nuovi spazi edificati sostenibili.


Esemplare per gli accorgimenti semplici ma fondamentali della scelta di ubicazione nel contesto, del comfort interno previsto per i bambini, della progettazione di cortili e giardini, come per l’uso integrato nelle coperture di pannelli fotovoltaici, l’edificio non è solo autosufficiente per quanto riguarda il fabbisogno energetico, ma diviene pure paradigma educativo capace di determinare l’identità del quartiere.

Un cortile tra i corpi dell’edificio (foto di Florian Kleinefenn)

I pannelli sono visibili dalla strada principale e ricoprono l’edificio nella sua disposizione spaziale che pure massimizza l’orientamento di tutti i principali ambienti interni di aule e campi da gioco verso sud.

Uno scorcio dei camminamenti interni (foto di Florian Kleinefenn)

La scuola si dispone come un volume gradonato che si estende attraverso grandi coperture: a questi spazi dalle altezze differenti sono intervallati giardini interni che permettono l’apertura di ampie vetrate in grado di portare la migliore illuminazione interna a tutti gli ambienti ed un accesso diretto verso l’esterno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here