La Silver Bay House di Saota, Antoni Associates e Okha

Vista degli ambienti di soggiorno (foto di Saota)
Vista degli ambienti di soggiorno (foto di Saota)

La Silver Bay House è una casa di vacanza realizzata grazie al progetto degli studi Saota, Antoni Associates e Okha.

La Silver Bay House vista dalla spiaggia (foto di Saota)
La Silver Bay House vista dalla spiaggia (foto di Saota)

In modo unico per la West Coast sudafricana la villa è situata affacciandosi ad est nella Stompneus Baai verso le montagne alle spalle della cittadina di Aurora.

Cucina e sala da pranzo sono aperte verso la piscina (foto di Saota)
Cucina e sala da pranzo sono aperte verso la piscina (foto di Saota)

Il sito, che degrada dalla strada a ovest verso la spiaggia ad est, è quello di Shelley Point, sulla punta settentrionale della penisola vicino a St Helena Bay, in un piccolo sperone di terra che si protende verso l’Atlantico.

Le vetrate lasciano vedere il mare da tutti gli spazi della casa (foto di Saota)
Le vetrate lasciano vedere il mare da tutti gli spazi della casa (foto di Saota)

La baia è patria di popolazioni di delfini e balene australi, oltre che un importante punto di sosta per gli uccelli migratori. Il clima è più asciutto e caldo di quello della Penisola del Capo ed è caratterizzato da forti venti che soffiano in direzione sud-est durante l’estate, volgendo verso nord-ovest in inverno.

Vista della sala con camino in corten (foto di Saota)
Vista della sala con camino in corten (foto di Saota)

Queste condizioni del contesto, tre in particolare, hanno determinato gli aspetti fondamentali nella concezione del progetto.

Vista di una delle camere (foto di Saota)
Vista di una delle camere (foto di Saota)

Il primo elemento è l’accesso sopraelevato per cui gli spazi abitativi sono stati posti al piano superiore, mentre le camere da letto e una sala relax si trovano al piano inferiore. Questa disposizione ha permesso di migliorare anche la vista della baia dagli ambienti di soggiorno.

Pianta del livello inferiore (foto di Saota)
Pianta del livello inferiore (foto di Saota)

Il secondo fattore determinante per il progetto è stata la presenza del vento prevalente da sud-est: ciò ha reso la realizzazione della grande serie di vetrate scorrevoli ed aperte sulle viste principali situate proprio verso sud, una sfida tecnica importante.

Pianta del livello superiore (foto di Saota)
Pianta del livello superiore (foto di Saota)

Il terzo elemento problematico è stato il sole forte a nord: la risposta a questa condizione che si unisce ai venti da sud-est è stata quella di posizionare l’ambito della piscina in un cortile riparato a nord. Qui lo specchio d’acqua assorbe il calore solare al posto dell’abitazione, migliorando il microclima e realizzando un contesto godibile tutto l’anno, indipendentemente dal vento.

Prospetti (foto di Saota)
Prospetti (foto di Saota)

Il piano superiore a forma di L è interrotto da variazioni di livello che creano spazi dal carattere differente, mentre un camino con canna fumaria conica composta d’acciaio corten diviene il riferimento visivo attorno al quale s’imperniano gli ambienti.

Sezioni (foto di Saota)
Sezioni (foto di Saota)

Il tetto in paglia è sorretto da strutture lignee ulteriormente rese stabili da tiranti, e travi d’acciaio perimetrali portanti; mentre il solaio in lastre di cemento a vista, compone il soffitto nel piano inferiore. Particolari sono le angolature delle vetrate nelle camere al piano inferiore che permettono di realizzare affacci sfalsati verso il paesaggio marino, sempre percepibile, anche al piano superiore, guardando al di là delle pareti vetrate, verso l’orizzonte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO