Le Reforma Towers di Meier a Città del Messico

Visualizzazione delle Reforma Towers a Città del Messico (foto di Richard Meier & Partners)

Le Reforma Towers costituiscono Il nuovo progetto per Città del Messico ideato dallo studio Richard Meier & Partners, che presenta la dinamica composizione di due torri ad uso misto, con uffici, un albergo, spazi commerciali, ristoranti e un centro per il fitness.

Le Reforma Towers nella notte (foto di Richard Meier & Partners)

Città del Messico, in continua evoluzione economica ed urbana, rappresenta uno dei centri culturali e commerciali più importanti dell’America Latina e il progetto di Richard Meier & Partners si colloca nel cuore della città lungo il Paseo de la Reforma, sarà sviluppato dallo studio Diametro Arquitectos con lo Structural Engineer WSP Group,e diverrà una presenza sensibile nella storia e nel patrimonio architettonico del Messico.

Inquadramento planivolumetrico del progetto (foto di Richard Meier & Partners)

Il Paseo de la Reforma a Città del Messico è stato infatti realizzato per commemorare la storia delle Americhe ed oggi costituisce un importante arteria commerciale che taglia in diagonale la città. Il nuovo sviluppo edilizio, connesso direttamente all’importante viale, sarà composto da due torri unificate alla base.

Visualizzazione dell’ingresso lungo il Paseo de la Reforma (foto di Richard Meier & Partners)

La prima, dalla figura iconica ed alta ben 40 piani, ospiterà un programma multifunzionale con uffici dirigenziali, spazi commerciali, ristoranti, un centro fitness e aree per il parcheggio. L’altra torre, di 27 piani, definirà gli spazi di un Hotel e, seguendo gli stessi principi di progettazione, integrerà le attività funzionali del complesso.

Visualizzazione aerea delle torri, connesse nello spazio del basamento (foto di Richard Meier & Partners)

David Cherem Ades, progettista di Diametro Arquitectos, ha spiegato: “Negli ultimi decenni l’espansione urbana ha invaso e ridotto gli spazi pubblici nelle grandi metropoli come Città del Messico. Per questo motivo è diventato un tratto essenziale dei nostri progetti la ricerca di connessione tra gli spazi interni ed esterni. Progettare le Reforma Towers nel viale più importante di Città del Messico era una sfida emozionante. Il progetto integra gli edifici con la città ed il paesaggio, le superfici trasparenti ed aperte fondono l’esterno con gli spazi interni migliorando l’esperienza dell’utente”.

Disegno progettuale della sezione nord sud (foto di Richard Meier)

Il progetto sfida le tipiche convenzioni formali degli edifici a torre prevedendo la realizzazione di intagli strategici e del vuoto centrale nel volume della torre, dove la struttura ed il programma funzionale vengono perciò ridistribuiti in configurazioni efficienti e particolari. Le nuove possibilità di questa logica si riflettono all’esterno attraverso forme volumetriche ritagliate: operazione che consente di massimizzare la luce e la ventilazione naturali in tutti gli spazi degli uffici, migliorandone la  vista sul centro storico della città.

Visualizzazione dell’interno (foto di Richard Meier & Partners)

Richard Meier precisa: “La progettazione delle Reforma Towers si occupa della realizzazione di un luogo, non uno spazio astratto e privo di dimensione, ma lo spazio il cui l’ordine e la definizione formale sono legati alla luce, alla scala umana e alla cultura dell’architettura. Ogni componente è stata accuratamente progettata tenendo in considerazione le aree comuni, la città e la luce naturale. L’architettura è vitale e duratura perché ci contiene e descrive lo spazio, i luoghi in cui ci muoviamo, attraversandoli, esistendo noi stessi nel loro uso. Ci auguriamo che questo nuovo edificio multifunzionale contribuisca alla ricca storia del Paseo de la Reforma in Messico, diventando un nuovo centro urbano per le attività del lavoro e del tempo libero”.

di Marisa Carelli

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO