Legno, decking da piscina

Nel contesto dell’area dei trulli di Alberobello, protetta dall’Unesco, la pavimentazione di un bordo piscina si è avvalsa del legno modificato Accoya. Il prodotto è frutto del processo di acetilazione del legno che porta ad aumentare la quantità delle sue molecole “acetile”, impedendone così la marcescenza senza, a differenza dei trattamenti convenzionali, renderlo tossico. Il procedimento inoltre limita notevolmente la tendenza del legno a restringersi e rigonfiarsi, garantendo, dopo la verniciatura, una notevole riduzione della manutenzione necessaria.

Prodotto interamente con legname certificato, Accoya è in grado di confrontarsi con le proprietà dei legni duri tropicali, ma diversamente dalla maggior parte di questi, il suo colore non si deteriora per via dell’esposizione alla luce ultravioletta. In questa specifica posa, con spessore di 52 mm, prima di essere verniciato e posato intorno alla piscina, il prodotto è stato spazzolato per ottenere una finitura testurizzata dall’aspetto anticato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here