Legno protagonista

Il convegno che si è tenuto l’8 novembre al Maxxi di Roma e che farà tappa il 22 novembre all’Auditorium Torredel Centro Direzionale di Napoli, si propone di indicare la strada del costruire sostenibile, utilizzando il legno come materiale strutturale per edifici multipiano.

Esempi emblematici di questo nuovo modo di costruire, che coniuga velocità di realizzazione, sostenibilità, economicità, comfort abitativo, strutture antisismiche ed in classe A, sono l’Auditorium di L’Aquila e il nuovo complesso residenziale Alexander Residence di Roccaraso.

Alexander Residence a Roccaraso, prospetti

Sono queste le due case history di eccellenza presenti sul territorio abruzzese, contesto ad elevato rischio sismico: la prima, progetto di Renzo Piano, costituisce esempio applicativo di molte delle tecnologie più avanzate sviluppare per l’utilizzo moderno del legno nonché di prestazioni antisismiche leggere, mentre il secondo caso studio è il primo edificio in Italia per numero di piani costruito interamente secondo i principi della bioedilizia, consentendo un utilizzo energetico inferiore dell’80% rispetto ad un edificio tradizionale.

Alexander Residence a Roccaraso, interni

In entrambi i progetti il legno ha costituito il materiale costruttivo principale, diventando struttura, rivestimento, materiale acustico, consentendo allo stesso tempo di esaltare le caratteristiche costruttive dell’edificio e di imprimere particolare velocità alla fase di prefabbricazione.

L’evento, promosso da Ge.Im con il supporto di Agorà, è patrocinato da Trentino Sviluppo, Consiglio nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, Consiglio nazionale dei Periti industriali, Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Pianificatori, Comune di L’Aquila, Comune di Roccaraso, Legambiente e Assolegno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here