L’Esteban Housing di Leibar & Seigneurin

Il complesso “Esteban Housing” (foto di Patrick Miara)

Il complesso residenziale Esteban Housing, a Nantes, è stato realizzato in un sito libero e regolare della città, secondo il progetto di Leibar & Seigneurin Architectes. Proprio la forma semplice e sgombra dell’area ha costituito la possibilità di ideare gli edifici senza particolari vincoli, lasciando ai progettisti grande libertà nella scelta per la configurazione architettonica del complesso.

Le facciate verso le strade d’accesso (foto di Patrick Miara)

“La nostra esperienza ci porta a pensare che la specifica qualità architettonica di ogni edificio è un elemento essenziale per il successo globale di un progetto”, spegano gli architetti che, basandosi su questo principio, hanno realizzato il progetto delle residenze.

Inserimento planimetrico degli edifici (foto di Patrick Miara)

L’architettura dell’Esteban Housing doveva dimostrare forza e un carattere riconoscibile per aiutare a costruire l’identità del quartiere futuro, ma allo stesso tempo disporsi nel sito in modo semplice e ben concepito per interagire con le altre costruzioni.

Vista dal basso di un prospetto interno (foto di Patrick Miara)

Per questo motivo è stato adotatto un disegno dalla pulizia geometrica e una razionalità costruttiva che agiscono come una leva per l’architettura, aggiungendole forza e carattere espressivo pur rispettando le limitazioni economiche stabilite per realizzarla.

Particolare della facciata che definisce un forte carattere architettonico (foto di Patrick Miara)

Le facciate, per mantenere in tutti gli edifici la qualità del disegno architettonico e realizzare diversi ambiti, sono costruite secondo una logica di contrasto. Gli affacci sulle strade sono trattati in maniera plastica, scavati per proteggere gli spazi interni e presentano pannelli in legno che si alternano all’intonaco bianco.

Planimetria (foto di Patrick Miara)

Viceversa i prospetti diretti verso i cortili alternano parti curvilinee in legno, che avvolgono i corpi scala, a parti lisce, rivestite da pannelli scuri sui quali si stagliano, con cornici bianche, le numerose finestre quadrate disposte asimmetricamente.

Il fronte interno verso il giardino (foto di Patrick Miara)

Proprio questa particolare frammentazione della costruzione lineare evidenzia il contesto privato verso i giardini dove gli elementi degli ingressi concorrono, con i loro volumi scultorei, alla realizzazione di ambiti paesaggistici.

Particolare delle logge nel fronte sud (foto di Patrick Miara)

Gli architetti hanno lavorato per dare ulteriore qualità agli spazi interni degli alloggi: sono state realizzate abitazioni “passanti” da un lato all’altro dell’edificio, garantendo l’illuminazione naturale, offrendo vaste logge per gli ambienti di soggiorno rivolti verso le strade e luoghi silenziosi per il riposo delle zone notte affacciate sui cortili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here