L’Hankook Technodome di Foster + Partners

Visualizzazione degli interni dell’Hankook Technodome (foto di Foster + Partners)

Una cerimonia d’inaugurazione si è tenuta a Daejeon, in Corea, per l’avvio dei lavori di costruzione dell’Hankook Technodome, un nuovo impianto di ricerca e sviluppo progettato dallo studio Foster + Partners per uno dei principali produttori di pneumatici del mondo.

. Vista aerea dell’edificio nel paesaggio coreano (foto di Foster + Partners)

La progettazione del nuovo centro è radicata nell’analisi dell’organizzazione di produzione: invece del disegno convenzionale degli uffici, con annesse al di sopra le aree a doppia altezza per i test, l’edificio è organizzato come cinque dita, con uffici e laboratori industriali situati in unità parallele che permettono flessibilità, connessioni visive e l’interazione tra gli spazi dei laboratori e delle differenti divisioni.

L’ingresso meridionale al complesso (foto di Foster + Partners)

Gli spazi tra i laboratori ed uffici portano la luce del giorno nel cuore della costruzione: qui, estesi in una spina centrale, si articolano gli ambiti dei servizi che vanno dal ristorante a sud, alla sistemazione del personale a nord.

Spazi per ristoro e per eventi (foto di Foster + Partners)

I nuclei vetrati ovali delle sale riunioni, sono sospesi sopra lo spazio a tutta altezza, agendo come pozzi di luce che diffondono l’illuminazione attraverso l’edificio e negli spazi sociali sottostanti. La strategia per la circolazione determina una divisione naturale tra aree pubbliche e gli ambiti di sviluppo dei prodotti più sensibili: in questo contesto è previsto l’accesso ai visitatori che potranno vedere i macchinari in uso.

Le sale riunioni vetrate sospese sullo spzio a tutta altezza (foto di Foster + Partners)

Le diverse funzioni sono unificate sotto un’ampia copertura che sembra galleggiare sopra l’edificio, integrando feritoie per l’ombra. Il centro prevede una serie di strategie di progettazione sostenibile, ad esempio il calore propagato a causa delle lavorazioni nel centro di ricerca e sviluppo viene utilizzato per riscaldare alloggi residenziali e un lago presso l’ingresso meridionale al sito raccoglie l’acqua piovana utilizzata per il raffrescamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here