L’Homo Erectus FM di Odil Decq a Nanchino

Sarà completato nel 2014 il Great Site of Homo Erectus Fossils Museum a Nanchino, opera di Odil Decq, presso il sito archeologico dove sono stati scoperti i crani maschile e femminile dell’homo erectus nankinensis nel 1993.

Il progetto del museo deriva quindi la sua forma dalla pendenza del terreno e dalle sue linee topografiche che diventano la forma dell’edificio, caratterizzato appunto da linee curve. La continuità tra il paesaggio e il museo, dove nessuno predomina sull’altro, crea uno spazio sequenziale che corre attraverso i molti livelli del progetto.

I diversi piani caratterizzati dalle facciate in vetro imitano il sedimentarsi della crosta terrestre in un continuo rimando al sito e alle origini di esso. Tutte le sale affacciano sulle facciate vetrate, mentre il lato posteriore accoglie i servizi tecnici e i locali di servizio e gli ascensori. Il piano terra ospita il teatro da 250 posti, un cinema 4D da 200 posti, ristorante, caffè e negozio di souvenir.

Il museo è dedicato alla geologia e all’antropologia e fornisce diversi modalità per visitare le mostre, a seconda del tempo e dell’interesse del visitatore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here