L’Iba Student Centre di Najmi Bilgrami Collaborative

L’Iba Student Centre di Karachi (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

L’Iba Student Centre di Karachi in Pakistan è stato concepito dagli architetti di Najmi Bilgrami Collaborative come struttura ricreativa che ospita molteplici ambiti funzionali a supporto di una paicevole interazione sociale.

L’ingresso dell’Iba Student Centre (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

“Oltre alle sale studenti, al laboratorio informatico, gli uffici amministrativi, le aree gioco al coperto, una palestra, i campi da badminton, una sala da pranzo e caffè oltre a vari spazi aperti per raccogliere gli studenti, la caratteristica più importante che ha determinato la forma della struttura è l’anfiteatro” spiegano i progettisti.

Vista dei volumi inclinati (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

La difficoltà di realizzare un anfiteatro negli spazi limitati dell’area disponibile per il campus è stata risolta posizionando questo spazio sulla copertura dello Student Centre: l’architettura si configura in due volumi dall’andamento inclinato, le cui coperture, in contropendenza, si intersecano nel punto in cui è situato il palco dell’anfiteatro.

Particolare dello spazio d’accesso, coperto (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

La facciate dell’edificio proseguono il linguaggio architettonico di tutti i nuovi edifici del campus Iba, anch’essi disegnati dagli architetti di Najmi Bilgrami Collaborative: il calcestruzzo a vista, l’uso della pietra e le vetrate ad incasso costituiscono le finiture caratteristiche del complesso.

Vista delle scale e rampe verdi, illuminate durante la sera (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

La particolarità dell’architettura risisde nella soluzione studiata per l’accesso riparato, posto in facciata e affiancato da rampe paesaggistiche integrate nella copertura.

L’atrio interno dell’Iba Student Centre (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

Coperte di erba, le rampe conducono a risalire l’architettura dal suo esterno e sono direttamente connesse con il paesaggio circostante che prosegue con la sua vegetazione sulla copertura: così architettura e ambiente si fondono in un’unica visione e si realizza un ottimo isolamento termico per gli spazi interni.

Vista dall’alto dell’atrio (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

Internamente ambiti a doppia altezza permettono di inquadrare viste spaziali sia dell’architettura che del paesaggio circostante e ogni spazio è inoltre illuminato dalla luce naturale.

Piante dell’edificio (foto di Najmi Bilgrami Collaborative)

I materiali a vista, la dinamica dei dettagli come i parapetti o le sedute, i colori utilizzati e lo stile grafico disegnato appositamente dai progettisti rendono gli interni giovanili e personali, pur costituendo ambienti comuni e ampi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here