Limestone Skyscrapers di Lik Wai e Quah Zheng Wei

Particolare del progetto Limestone Skyscrapers (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)
Particolare del progetto Limestone Skyscrapers (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)

Limestone Skyscrapers è il titolo della proposta progettuale di Jethro Koi Lik Wai e Quah Zheng Wei: il concept degli edifici è stato realizzato per contrastare la distruzione in atto sulla topografia carsica de aree come il Halong Bay in Vietnam e la foresta di Karsk in Madagascar, dove l’attività mineraria ha già seriamente compromesso l’integrità d’interi brani del paesaggio montuoso.

Il progetto cerca di inserirsi nel processo d’estrazione e, contro la distruzione de monumenti naturali noti come Limestone Hills, intende costruire, direttamente a contatto di questi promontori, nuovi edifici a torre.

Visualizzazione dell'edificio ideato per il paesaggio carsico (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)
Visualizzazione dell’edificio ideato per il paesaggio carsico (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)

L’architettura userebbe gli scavi realizzati nella roccia calcarea come spazi interni per i nuovi edifici, appoggiando alle montagne nuovi telai in acciaio che, oltre a rafforzare e mantenere le porzioni rimanenti dei promontori agiscono insieme ad esse come vero e proprio involucro architettonico.

Il nuovo paesaggio composto dalla visione progettuale 'Limestone Skyscrapers' (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)
Il nuovo paesaggio composto dalla visione progettuale ‘Limestone Skyscrapers’ (foto di Jethro Koi Lik Wai, Quah Zheng Wei)

Pannelli in vetro sfaccettato concluderebbero i nuovi prospetti degli edifici, definendo un rinnovato paesaggio. Il progetto per le costruzioni potrebbero infatti includere ambiti per un’agricoltura verticale, ponti comuni, aree sportive con arrampicate su roccia, spazi residenziale, retail, e numerose aree ricreative. Pur costituendosi come strutture complementari alla bellezza monolitica degli elementi naturali, gli edifici ne incoraggiano un uso diverso e dal, comunque, forte impatto artificiale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO