Modello Anton della collezione i-LèD di Linea Light Group

Linea Light per gli affreschi del Museo Cavalcaselle, Verona

I tesori del nostro paese sono davvero infiniti e non è semplice monitorarli tutti in modo corretto e puntuale. A volte, fortunatamente, l’attenzione si traduce in progetti di recupero ben riusciti che permettono di valorizzare un patrimonio ineguagliabile. È il caso del Museo degli Affreschi “Giovanni Battista Cavalcaselle” di Verona, riaperto alla fine dello scorso anno.

Modello Anton della collezione i-LèD di Linea Light Group
Modello Anton della collezione i-LèD di Linea Light Group

Linea Light Group, ha contribuito in maniera essenziale alla riuscita del progetto e alla qualità espositiva della rinnovata sede museale grazie a uno specifico intervento che aveva l’obiettivo di illuminare gli imponenti sottarchi arricchiti da alcuni ritratti di imperatori romani, provenienti dal Palazzo Scaligero di Cansignorio, affrescati da Altichiero a partire dal 1364 e staccati nel 1967.

Continua a leggere su: www.area-arch.it

LASCIA UN COMMENTO