L’onestà architettonica del Cowshed Collective

Foto di Ste Murray

A Callan, una piccola cittadina irlandese un gruppo di neolaureati in architettura dell’ University College di Dublino ha realizzato, per la propria tesi, un’architettura capace di rispondere alle esigenze ordinarie in maniera ricca e convincente.

Foto di Ste Murray

The Cowshed Collective” è il nome che hanno scelto per identificare un gruppo che opera con la premessa che intraprendenza,  onestà architettonica e pensiero progettuale critico possano migliorare le prestazioni quotidiane di qualsiasi edificio.

Foto di Ste Murray

Tali idee sono state sottoscritte dallo studio di progettazione Commonage che, partendo dal concetto che la terra irlandese sia gestita in maniera collettiva, ha avviato un progetto di ricerca che riunisce architetti, artisti, geografi, sociologi e altre figure per creare contesti e strutture che favoriscano la pratica creativa in Irlanda.

Foto di Ste Murray

La “stalla” è stata realizzata durante un workshop di 17 giorni da una squadra variegata che ha visto lavorare fianco a fianco artigiani locali, costruttori e volontari provenienti dai più diversi campi professionali.

Foto di Ste Murray

La stalla costituisce parte di un progetto a lungo termine sviluppato per il Camphill Callan Community Farm, un programma di agricoltura sociale per persone con disabilità.

Foto di Ste Murray

Da un semplice programma funzionale, che prevedeva una piccola sala di mungitura, lo spazio per una mucca e il suo vitello e un fienile è nato un progetto ambizioso, estremamente site-specific: il sito stesso ha fornito molti dei materiali da costruzione ri-utilizzati, come mattoni rossi, pali Esb, lamiera zincata, acciaio per le fondazioni, legno e pannelli in compensato.

Foto di The Cowshed Collective

La forza del progetto è racchiusa nel processo costruttivo adottato e nei piccoli accorgimenti, quali le falde spioventi che consentono di incanalare l’acqua o il collegamento con il capannone adiacente, che intreccia senza soluzione di continuità tra la stalla e l’azienda agricola.

Foto di Ste Murray

Il rivestimento in legno crea punti luminosi che durante il giorno illuminano l’interno mentre, di notte, costellano la facciata.

La muratura, le travi a vista ed i materiali faccia a vista consentono di apprezzare  e l’opera al di là della sua funzione utilitaristica.

Foto di Henrietta Williams

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here