L’opera di connessioni nel Nuovo Parco della Musica e della Cultura di Firenze

Vista del Parco della Musica e della Cultura, Firenze (foto di Pietro Paolini)
Vista del Parco della Musica e della Cultura, Firenze (foto di Pietro Paolini)

Quattordici sistemi di trasporto di ThyssenKrupp Elevator Italia, tra ascensori e montacarichi, sono stati istallati nel Parco della Musica e della Cultura di Firenze, consentendo l’accesso agevole e sicuro ad oltre un milione di spettatori ogni anno.

Per l'edificio sono stati installati i sistemi di connessione di ThyssenKrupp Elevator Italia (foto di Pietro Paolini)
Per l’edificio sono stati installati i sistemi di connessione di ThyssenKrupp Elevator Italia (foto di Pietro Paolini)

Inaugurato il 21 dicembre 2011, il Parco della Musica e della Cultura di Firenze è realizzato su di una parte della città, finora marginale, chiamata oggi ad ospitare importanti e prestigiose istituzioni pubbliche. L’Opera di Firenze nasce infatti lungo la linea di faglia che separa la Firenze verde dalla Firenze storica e centrale. Il progetto, così, gioca un delicato ruolo di integrazione tra le diverse parti della città.

L'accesso al Parco della Musica e della Cultura (foto di Pietro Paolini)
L’accesso al Parco della Musica e della Cultura (foto di Pietro Paolini)

La sua struttura si presenta come un imponente basamento sormontato da una zoccolatura inclinata, dove sono inserite le due grandi sale da musica e l’enigmatico volume della torre delle scene. Una grande piazza sopraelevata, a copertura di gran parte della struttura, dà accesso alla cavea, un ampio spazio dedicato alla musica all’aperto posto sopra il teatro lirico.

Una fitta rete di percorsi interni ed esterni, costituiti da rampe, terrazze e spazi racchiusi, tutti percorribili pedonalmente, rendono il nuovo Parco della Musica e della Cultura un luogo totalmente a misura d’uomo.

Luigi Maggioni, direttore generale di ThyssenKrupp Elevator Italia
Luigi Maggioni, direttore generale di ThyssenKrupp Elevator Italia

«Le installazioni presso il nuovo Parco della Musica e della Cultura di Firenze sono la dimostrazione che ThyssenKrupp Elevator Italia è in grado di essere il valido supporto a qualunque soluzione architettonica – spiega Luigi Maggioni, direttore generale di ThyssenKrupp Elevator Italia. – Versatilità e flessibilità sono le caratteristiche principali che permettono ai nostri impianti di adattarsi armoniosamente ad ogni contesto».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO