Mecanoo Kaap Skil: maritime and beachcombers’ museum

“Sole, nuvole, tuoni e pioggia. L’esterno entra dentro come percezione ed emozione”.

Il nuovo museo sull’isola di Texel, progetto del gruppo Mecanoo, ha vinto il Premio Daylight 2012. Il prestigioso riconoscimento viene attribuito a quei progetti che riescono a combinare in modo ottimale luce naturale, luce artificiale e disign. La trasparenza dell’edificio permette di percepire il temo atmosferico, “sole, nuvole, tuoni e pioggia. L’esterno entra dentro come percezione ed emozione e questa è una qualità essenziale per un edificio che si affaccia sul mare di Wadden”.

Il Kaap Skil Museum gioca con la luce del  sole in contrasto con quella artificiale, con la leggerezza e le ombre. La facciata vetrata davanti ai listelli in legno della caffetteria offre l’affascinante vista dei cieli nordici, proponendo un quadro emozionante, evocativo della pittura romantica. All’interno dell’edificio, i listelli verticali in legno modellano linearmente lo spazio come una gabbia di luci e ombre.

Nel seminterrato il modello del Reede van Texel (18×4 metri) rappresenta l’attrazione principale del museo. L’imponente maquette mostra con precisione e dettaglio la flotta della Compagnia Olandese delle indie Orientali ancorata al largo della costa dell’isola Wadden. Proiezioni e animazioni animano lo spazio intimo e racchiuso attorno al modello. Al primo piano, invece, la luce inonda gli oggetti in mostra: il vetro combinato a telai in acciaio creano un effetto leggero e trasparente tale che gli oggetti della collezione sembrano galleggiare nello spazio. Le travi che trafiggono i lucernai della copertura a falda molto inclinata danno al visitatore la sensazione di essere sott’acqua. L’interno del museo e l’allestimento sono stati progettati da Kossmann.dejong, di Amsterdam.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here