Manifesto – l’Architettura in 10 punti

Il Manifesto - l’Architettura in 10 punti è un documento promosso dall’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Caserta e curato dalla Commissione Cultura dell’Ordine. Un contributo programmatico per l’architettura, con l’obiettivo di indagare i temi principali della professione, in relazione al territorio locale e nazionale.
Elviro Di Meo (presidente), Umberto Panarella, Giancarlo Pignataro, Chiara Affabile, Paolo De Michele, Tiziana Leda Denza, Aldo Giacchetto, Francesca Sabina Golia, Mascia Palmiero, Alfredo Panarella, Gabriella Rendina e Rita Vatiero, membri della Commissione Cultura, hanno coordinato la stesura del documento attraverso un articolato iter di lavori, incontri e seminari cominciati nei primi mesi del 2014.

La Commissione ha individuato dieci punti tematici da sviluppare come dei paradigmi essenziali della professione; nell'ottica della più ampia partecipazione e condivisione del testo, ha chiamato a collaborare, con la formula del call for paper, sia architetti della provincia di Caserta sia alcune personalità della cultura architettonica nazionale, come Vittorio Gregotti. I contributi raccolti sono stati presentati pubblicamente e la Commissione Cultura, successivamente, ha sintetizzato e riformulato criticamente i contributi pervenuti, redigendo dettagliatamente i dieci punti che costituiscono il corpus del Manifesto. Il documento definitivo si configura come una sorta di regolamento per un’architettura di qualità, meno autocelebrativa e più attenta alle esigenze di una società in costante evoluzione.

Per visualizzare e scaricare il Manifesto completo CLICCA QUI

Divulgato ufficialmente nel gennaio 2015, il Manifesto ha aperto il dibattito sull’operato e sul ruolo dell’architetto oggi per coinvolgere diverse istituzioni e Ordini. La riflessione accurata sull’importanza sociale, culturale ed economica del fare architettura e delle conseguenti responsabilità etiche, morali e territoriali dell’architetto è stata resa necessaria dall’evidenza di un’identità professionale fortemente indebolita. All’evento scientifico di presentazione, patrocinato dall'Amministrazione Comunale di Caserta, hanno preso parte Franco Purini, Massimo Pica Ciamarra, Camillo Botticini, Alessio Princic, Andreas Kipar, Luca Scacchetti, Riccardo Dalisi e Luca Molinari.

Il percorso divulgativo del Manifesto è iniziato con il seminario tenutosi presso l’Ordine degli Architetti di Brescia, nell’aprile 2015, con la partecipazione al workshop “Dalla Carta dello Spazio Pubblico alla Conferenza Habitat lll”, nell’ambito della Biennale dello Spazio Pubblico di Roma (maggio 2015), e con il convegno promosso dall’Ordine degli Architetti di Messina (luglio 2015). Nel mese di ottobre, sarà presentato a Matera e successivamente a Perugia. Le iniziative in programma hanno l'intento di offrire un approfondimento delle tematiche trattate nel Manifesto, stimolando dibattiti contemporanei d'architettura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here