Inaugurato a Marghera “Nave de Vero” di Tecnostudio

Vista notturna del centro commerciale “Nave de Vero” (foto di Tecnostudio)

È stato inaugurato a Marghera, Venezia, “Nave de Vero” il nuovo centro commerciale progettato da Tecnostudio che ne ha firmato il progetto esecutivo e seguito la direzione lavori.

L’edificio in fase di costruzione (foto di Tecnostudio)

Il complesso, si distingue non solo per un design all’avanguardia che porta la firma dello studio Design International di Londra, i materiali utilizati, le finiture di pregio, un ridotto impatto ambientale ed elevate prestazioni energetiche, ma anche, per la pianificazione urbana e stradale dell’area circostante migliorata a vantaggio dell’intera comunità.

Vista dello spazio di accesso al centro commerciale (foto di Tecnostudio)

Tra le opere realizzate: quattro ponti di cui due sul Canale Tron e uno sul Canale Lusore; un sottopasso carraio per l’accesso alle aree a parcheggio seminterrato; un sottopasso ciclo-pedonale; quattro rotatorie; l’interramento della linea d’alta tensione per un chilometro; tre chilometri di strade; oltre 30 mila metri quadri di parcheggi coperti e altrettanti di parcheggi scoperti, ed infine, le sistemazioni esterne del verde.

Gli spazi interni delle gallerie commerciali (foto di Tecnostudio)

L’edificio è il primo centro commerciale in Italia ad aver ottenuto la certificazione Breeam-Interim Certificate: si tratta di uno tra i più esigenti protocolli di valutazione ambientale a livello internazionale, che ha rappresentato il criterio di riferimento per valutare la performance ambientale della costruzione, sia in fase di realizzazione che rispetto ai consumi di acqua ed energia nel  funzionamento quotidiano e per l’impatto sull’ambiente.

L’atrio pubblico tra gli spazi commerciali (foto di Tecnostudio)

L’edificio si presenta come una grande nave dal cui fianco emerge un vascello in vetro e acciaio – da qui il nome del complesso – ospitante l’ingresso principale e costituito da facciate vetrate a tutta altezza esternamente racchiuse da una struttura in acciaio a canestro. Il punto di forza della struttura è la capacità di trasmettere al fruitore l’impressione di trovarsi in un luogo aperto, attraverso una molteplicità di fuochi visivi, l’utilizzo di superfici curve e la varietà di volumi che creano un ambiente dinamico.

Vista delle vetrate dell’atrio centrale (foto di Tecnostudio)

Le principali scelte costruttive a garanzia della sostenibilità ambientale, vanno dalla ventilazione meccanica controllata con recuperatore di calore ad alto rendimento, alla realizzazione di una vasca per il recupero dell’acqua piovana, l’impianto fotovoltaico e le pavimentazioni permeabili fotocatalitiche in grado di abbattere gli inquinanti presenti nell’aria.

Un lucernario in fase di costruzione (foto di Tecnostudio)

Le elevate prestazioni energetiche hanno quindi permesso anche la classificazione energetica A+ del complesso, che si sviluppa in una superficie coperta di 40 mila metriquadrati su tre piani: un seminterrato a parcheggio, due piani fuori terra per le attività commerciali, infine la copertura in cui sono collocati gli impianti.

Particolari dell’ingresso e della struttura in acciaio a canestro (foto di Tecnostudio)

Il centro commerciale alterna in modo funzionale e armonico materiali  diversi fra loro, come acciaio, calcestruzzo, vetro, legno e pietra: il tamponamento perimetrale, ad esempio, è realizzato con pannelli prefabbricati con taglio termico e ventilati; in parte lisci e completati da una controfacciata ventilata di piastrelle rifinite in legno, e in parte con matrice esterna che riprende la venatura del legno grazie alla coloritura in pasta.

Le scalinate interne e l’atrio d’accesso durante la notte (foto di Tecnostudio)

La luce rappresenta uno degli elementi fondamentali dell’edificio: la galleria è illuminata in modo naturale attraverso grandi lucernari, le cui strutture sono caratterizzate da travi semicurve in legno lamellare. L’illuminazione artificiale completa quella naturale fondendosi con l’architettura in modo studiato e calibrato, creando movimenti suggestivi e valorizzando ogni spazio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here