Nei cantieri della Milanochecambia

Stefano Boeri, Barreca La Varra, Bosco Verticale

La città di Milano ha subito nell’ultimo ventennio una radicale trasformazione urbana, che a volte pare sfuggire ad una lettura d’insieme.

Il sito dell’Ordine degli Architetti, in collaborazione con progettisti, operatori, Amministrazioni e imprese, ha pertanto compilato negli ultimi tre anni una sorta di Atlante delle trasformazioni in corso a Milano.

Consultabile alle diverse scale, l’Atlante della Milanochecambia si propone di ricostruire, attraverso la rassegna degli interventi che si sono succeduti dal 1995 ad oggi, una mappa fisica della città e della provincia.

Lo scopo è far conoscere quanto accade per poter analizzare le diverse esperienze e suggerire in tal modo nuovi percorsi di lettura dei fenomeni di trasformazione in corso.

Milanolayout, La Forgiatura

Il periodo di studio comincia nel 1995, data della grande opera di trasformazione dell’area Pirelli-Bicocca, che può essere considerata come l’esperienza inaugurale della stagione urbana post-industriale; tuttavia il progetto, pur privilegiando gli interventi a grande scala, si propone di analizzare anche interventi più piccoli, che spesso hanno stravolto la percezione e la vita della città.

Per festeggiare i tre anni di attività, Milanochecambia propone una serie di visite a cantieri di medie e grandi dimensioni rappresentativi delle trasformazioni in atto. Le due aree scelte sono La Forgiatura, ove è in corso di realizzazione il progetto di rigenerazione urbana  dell’architetto Giuseppe Tortato, studio Milanolayout per Realstep Property Management ed il cantiere di Porta Nuova, ove si visiteranno il Bosco verticale di Stefano Boeri e BLV Barreca La Varra e l’edificio per uffici e showroom dello studio Piuarch.

Piuarch, Edificio per uffici e Showroom
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here