Nuove residenze per gli abitanti della favela

Foto di Nelson Kon

Gli studi brasiliani Mmbb e H+F Arquitectos hanno fatto riferimento ai palazzi residenziali degli anni Sessanta per progettare il complesso di edilizia sociale Jardim Edite a San Paolo, che sostituisce una grande favela sorta tra Avenida Berrini e Avenida Marinho, un’area che ha visto la rapida crescita di interventi residenziali di alto livello.

Foto di Nelson Kon

Dalla collaborazione tra i due studi è nato il complesso che, in tre torri da 17 piani e dua blocchi di due piani, ospita 252 nuove residenze.

Foto di Nelson Kon

Ciascuna unità abitativa è composta da due camere da letto ed una superficie pari a 50 metri quadri, dimensione massima prevista per l’edilizia sociale nella città brasiliana.

Foto di Nelson Kon

I servizi pubblici sono collocati al piano terra, che ospita una struttura sanitaria, un asilo nido ed una scuola di cucina, mentre per i residenti sono a disposizione alcuni giardini e terrazze panoramiche.

Foto di Nelson Kon

I parcheggi sono stat volutamente omessi, in modo da scoraggiare l’interesse di residenti provenienti da altre zone a favore degli originari abitanti della favela, che hanno effettivamente occupato molti dei nuovi alloggi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here