Nuove strategie per l’housing sociale

Martedì 4 dicembre, presso la Casa dell’Architettura di Roma, l’incontro La riattivazione del tessuto urbano e sociale: metodi e strategie. Un caso di studio: il progetto di housing sociale Fondo Hs Italia Centrale.

Durante l’incontro si affronterà i temi degli affitti a canone agevolato per il ceto medio, la riqualificazione degli edifici storici senza ulteriore consumo di suolo, il rinnovamento e la differenziazione del tessuto sociale, l’inserimento di spazi qualificati per il piccolo commercio e il terziario, l’azzeramento dei costi di manutenzione degli immobili pubblici e il rinnovamento urbanistico degli antichi centri cittadini.

Il caso studio proposto, Fondo Hs Italia Centrale, è un’iniziativa partita da alcune fondazioni bancarie attive in Italia Centrale che, in stretta collaborazione con gli Enti locali, hanno dato vita ad una sinergia tra pubblico e privato con l’obiettivo in di incrementare il numero degli alloggi sociali per le famiglie con figli minori e le coppie.

Nel dicembre 2012 le fondazioni hanno designato Investire Immobiliare Sgr per la gestione del Fondo e Fondazione Housing Sociale, affiancata da Sinloc, per lo studio delle dinamiche sociali, immobiliari ed economiche dell’area, per la gestione dei rapporti con gli Enti locali e con il territorio e come advisor tecnico-sociale.

Nel presentare l’iniziativa Alfonso Giancotti, presidente della Casa dell’Architettura, dichiara: «Tutto il nostro mondo professionale guarda con grande attenzione allo svilupparsi del problema casa, ma vorremmo che lo si affrontasse non solo nel senso della carenza di vani o dei costi di costruzione; in piena recessione economica internazionale c’è urgenza di edilizia di qualità a basso impatto ambientale ed a prezzo agevolato, problemi che richiedono soluzioni come la riconversione degli edifici esistenti e ci sembra che quanto realizzato attraverso il Fondo Housing Sociale – Italia Centrale fornisca l’occasione giusta per ragionare sul diritto alla casa intorno a progetti già realizzati ed assolutamente riproducibili altrove».

All’incontro interverranno, tra gli altri,  Vincenzio Marini Marini, presidente della Fondazione Cr Ascoli Piceno e Mario Nuzzo, presidente Fondazione Cr Teramo, tra gli ideatori del Fondo Etico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here