Nuovo polo scolastico dopo il terremoto

Si terrà sabato 17 novembre alla presenza di Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia Romagna e Commissario Straordinario per la Ricostruzione, il taglio del nastro del nuovo Polo Scolastico Garibaldi/Sassi, uno dei tre edifici scolastici realizzati a Soliera (Mo) nell’ambito della ricostruzione post-terremoto.
A fronte dell’emergenza verificatasi dopo il sisma dello scorso maggio, la Regione Emilia Romagna aveva indetto una gara per la costruzione di 28 edifici scolastici temporanei – per un totale di 600 aule – nelle province terremotate. Questi edifici accolgono i bambini delle scuole che non sono riparabili in tempi brevi perché gravemente danneggiate e quindi lungamente inagibili.
A Rubner è stato assegnato l’incarico di edificare la scuola primaria Garibaldi, attiva dall’11 ottobre, realizzata in sintonia da due aziende del Gruppo Rubner: Rubner Objektbau, general contractor esperto nella progettazione e costruzione delle commesse più complesse e Rubner Haus, specializzata in edilizia residenziale.

Il fabbricato, composto da 14 aule didattiche, biblioteca, un’aula speciale, refettorio e servizi igienici, è realizzato con strutture in legno con la tecnica costruttiva della prefabbricazione a telaio, per la possibilità offerta dal sistema di ridurre gli spessori delle pareti (con un miglior coefficiente termico) dando la possibilità di più ampi spazi vivibili. Le pareti divisorie tra le aule e i vari locali sono completamente scevre dalla portanza dell’edificio per consentire la realizzazione di open space o addirittura di vani unici su tutta la lunghezza della scuola.

Sono stati inoltre impiegati sistemi di recupero delle fonti energetiche rinnovabili naturali, senza trascurare tutti gli accorgimenti tecnico costruttivi atti al risparmio energetico e alla conservazione, gestione e manutenzione nel tempo dell’immobile scolastico ed adattabili alle future esigenze didattiche o organizzative di ri-funzionalizzazione.

L’intera copertura della scuola è realizzata con struttura in legno lamellare. Nella scelta dei materiali edili sono state rispettate tutte le normative inerente la sicurezza degli alunni.

L’edificio è in classe energetica A grazie all’uso di nuove tecnologie e materiali ad alto rendimento energetico come i pannelli fotovoltaici installati sulla copertura, che garantiscono un risparmio di energia del 30/40%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here