Obiettivo manutenzione

LOGO_SF002C3C11_ZZ_B_0.jpgGuardiamo in faccia la realtà: la Legge Obiettivo ha fallito, nonostante qualcuno si stia arrampicando sugli specchi per attenuare questo dato di fatto.
Apprendiamo dall’ultimo rapporto presentato alla Camera dei Deputati che dal 2001, anno di approvazione della suddetta Legge, dei 285 miliardi di opere inserite nel programma, quelle ultimate valgono 23,8 miliardi di euro, pari all’8,4 per cento del totale.
Molte le cause della lentezza: dalla scarsa selezione di opere a un problema di fabbisogno finanziario.
Un fatto invece è certo: l’effetto è stato quello di aumentare i costi e i tempi di esecuzione.
Finco è un quinquennio almeno che lo afferma.
Cerchiamo di prendere atto di ciò (il Mit lo ha fatto con un certo ritardo) e destiniamo i fondi per cercare di mantenere quello che già abbiamo. Dobbiamo fare manutenzione, sotto tutti i profili, cercando di preservare ciò che abbiamo (che non è poco) prima di intraprendere nuove grandi opere.
Ma chi in questi anni ha promosso senza sosta l’approccio alle grandi opere – vedi il principale quotidiano economico nazionale – potrà ancora una volta contare sulla notoria smemoratezza del Paese.

Finco – Federazione industrie prodotti impianti servizi ed opere specialistiche per le costruzioni

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO