Oma disegna il masterplan per l’Airport City di Doha

 

Foto di Oma

Oma ha vinto il concorso internazionale per il disegno del masterplan della nuova  10km2 Airport City, destinata ad ospitare una popolazione di 200 mila persone ed a collegare il nuovo Hamad International Airport con la città di Doha, in Qatar.

Il masterplan disegnato da Oma è composto da quattro distretti circolari, disposti lungo un’arteria principale parallela alle piste dell’aeroporto, dalla forte identità visiva.

La prima fase degli interventi, destinati a durane una trentina d’anni, consiste nel collegamento della parte aeroportuale alle aree di sviluppo per le imprese, il commercio, gli alberghi ed i residence, e dovrebbe essere completata entro la Coppa del Mondo 2022, ospitata dal Qatar.

Foto di Oma

Rem Koolhaas ha commentato: «Siamo lieti e onorati di partecipare alla crescita entusiasmante di Doha, in un progetto che è forse il primo tentativo serio in tutto il mondo di interfaccia tra un aeroporto internazionale e la città che serve»

Ogni quartiere di Airport City sarà unico, seppur parte dell’identità complessiva del masterplan.

Il Business Center sarà incentrato su un importante snodo di trasporto che lo collega al centro di Doha, l’Aviation Campus ospiterà uffici e strutture educative per le autorità per l’aviazione, il Logic District fornirà cargo e impianti di stoccaggio, mentre il Quartiere residenziale, adiacente al nuovo Doha Bay Marina, ospiterà i futuri dipendenti. Un’arteria verde collega i diversi quartieri, correndo da nord a sud.

Lo schema del paesaggio, sviluppato da Michel Desvigne, è un nuovo spazio pubblico per Doha che verrà utilizzato da residenti e turisti: una rete di spazi pubblici, giardini e piazze si estenderà in tutto il sito, circondato da un ‘Parco del deserto.

Foto di Oma
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here