Porta Nuova: omaggio a Gae Aulenti

È stata inaugurata venerdì 7 dicembre la nuova piazza milanese di Porta Nuova dedicata a Gae Aulentiideata dall’architetto argentino Cesar Pelli e disegnata in co-progettazione dallo studio Edaw (ora Aecom) con lo studio italiano di paesaggio Land Milano.

Uno scorcio di piazza Gae Aulenti: in primo piano la panchina-scultura che circonda le tre fontane, al centro Solar Tree di Artemide

Nella giornata ambrogina per eccellenza, Milano ha regalato ai suoi cittadini una nuova piazza che, attraverso la ricomposizione dei tre quartieri Garibaldi, Isola e Varesine, restituisce alla città oltre 290.000 metri quadrati di aree scalo ferroviarie dismesse: uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana in Europa.

Piazza Gae Aulenti

Manfredi Catella, amministratore delegato di Hines Italia, ha commentato: «Nel territorio vi è una delle risorse fondamentali per la ripresa del Paese e dello sviluppo economico e dell’occupazione. L’Italia ha insegnato al mondo a realizzare città straordinarie ed infrastrutture innovative ed è il momento di riacquisire questa nostra tradizione e trasformare il Paese in una dei laboratori di urbanistica e di architettura più importanti a livello internazionale. Questa è la visione di Porta Nuova, esempio di collaborazione virtuosa tra pubblico e privato. Imprenditorialmente insieme ad Hines ed ai nostri investitori siamo pronti a continuare ad investire in Italia».

Due delle torri che circondano la piazza

Presente anche Gerald Hines, fondatore e chairman di Hines, che ha definito la nuova piazza come un progetto visionario, un grande tributo a Milano e al mondo, e Gregg Jones, secondo il quale Porta Nuova è emblema di una Milano nuovamente unita, un progetto “made in Milan”.
La piazza è arricchita dalla prima opera di arte urbana di Alberto Garutti a Milano, 23 tubi in metallo cromato ottone, un’opera dedicata a chi, passando, “penserà alle voci e ai suoni della città”.
Fino al 6 gennaio, le vetrine affacciate sulla rampa di Corso Como saranno rivestite dagli scatti di Gabriele Basilico e Marco Garofalo, che ritraggono Porta Nuova dalla nascita ad oggi.

Le pensiline in ferro, legno e vetro, sono rivestite da pannelli fotovoltaici

La piazza Gae Aulenti è arricchita da tre fontane circolari, circondate da una panchina-scultura di 105 metri e, al centro, Solar Tree, l’albero fotovoltaico progettato per Artemide da Ross Lovegrove, composto da bolle di Led che si illuminano di notte grazie alla luce accumulata durante il giorno dai pannelli fotovoltaici.
I pannelli fotovoltaici rivestono anche i due livelli di pensiline in ferro, legno e vetro che circondano lo spazio pubblico e “nutrono” le torri che vi si affacciano.

di Carlotta Marelli

L’opera di Alberto Garutti accoglie i ivisitatori provenienti da Corso Como
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here