Orbs per la World Cup 2014

“Orbs” (foto di Adnane El Younsi, Pierre David)

Orbs – Self Efficient Eco Moving Display Balls – è il dispositivo sostenibile, autosufficiente ed itinerante ideato da Adnane El Younsi e Pierre David dell’Ecole Nationale Supérieure d’Architecture di Nantes, Francia, per realizzare proiezioni ed anticipazioni calcistiche in Brasile. Nel giugno 2014, il Paese sudamericano ospiterà, infatti, la prossima Fifa World Cup di calcio: la competizione si svolgerà in 12 città di tutto il Brasile, da nord a sud, e prenderanno parte dell’evento centri come Rio de Janeiro, San Paolo, Brasilia.

Schema strutturale del dispositivo di proiezione (foto di Adnane El Younsi, Pierre David)

Nonostante le forti manifestazioni d’opposizione verso gli sprechi economici sostenuti nel contesto dell’evento, tutta la popolazione brasiliana intende il gioco del calcio come una parte fondamentale dell’identità culturale, una sorta di religione: tutti i brasiliani vivono attraverso il calcio, e di rimando il calcio brasiliano è famoso per la sua storia nelle World Cup ed i suoi giocatori come Pelé, Garrincha, Romario, Ronaldo.

Schema funzionale relativo all’approvigionamento energetico (foto di Adnane El Younsi, Pierre David)

I mondiali 2014 si svolgeranno quasi ogni giorno in diversi stadi che non saranno in grado di ospitare tutti coloro che desiderano partecipare: obiettivo della proposta progettuale è quello di offrire a tutte le città del Brasile un dispositivo per visualizzare l’evento.

Prospetto e sezione (foto di Adnane El Younsi, Pierre David)

I proiettori sono ispirati dalla geometria del pallone da calcio, che simulano nella grande forma sferica, coperta di facce esagonali e pentagonali formate da Led. Queste strutture sono conformate per circolare nella città prima che comincino gli incontri, rendendo visibili anche i commenti pre-partita od i pronostici. Funzionano come elementi aggregativi che attraggono gli spettatori e li guidano verso i più popolari luoghi pubblici dove è possibile sostare per assistere allo svolgimento della partita.

Visualizzazione di “Orbs” nelle spiagge brasiliane (foto di Adnane El Younsi, Pierre David)

Le sfere sono dotate di motore elettrico interno che accumula ed integra gli apporti energetici autoprodotti dalle fonti solari, e due schermi emisferici esterni ampi 12 metri. Questi sono separati da una ruota in pneumatico che, posta nel centro della sfera, permette lo spostamento della palla. La divisione degli schermi rende anche possibile seguire la partita schierando il pubblico nelle due tifoserie relative alle squadre in competizione. Una volta terminata la visione della gara il proiettore può essere trasformato in una sfera luminosa che ravviva gli spazi pubblici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here