Oro, argento e luce

Una rappresentazione dei nanocubi d’argento disposti sulla pellicola d’oro (foto di Cristian Ciracì)

A dicembre, i ricercatori della Duke Pratt School of Engineering di Durham, nella Carolina del Nord hanno annunciato di aver sviluppato un nanomateriale capace di assorbire un’enorme quantità di luce, composto da milioni di nanocubi d’argento disposti su una pellicola d’oro con rivestimento isolante.

I nancubi agiscono come piccolo antenne che annullano la riflettanza della superficie  d’oro, rendendo il materiale un efficiente assorbitore di luce.

«Variando la configurazione della disposizione dei nanocubi riusciamo a controllore le proprietà del materiale» afferma Cristian Ciracì nel comunicato della Duke University Press, che considera questo materiale interessante soprattutto per le tecnologie di recupero energetico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here