Perchè fare concorsi?

Lda Studio, Intervento di restauro della Chiesa-Fortezza San Pietro a Cipressa, progetto vincitore del Premio Pai 2012 nella categoria Restauro e recupero di edifici esistenti. Foto Andrea Bosio

Durante un intervento ad un incontro sul tema del lavoro dell’architetto oggi, Luca Dolmetta, Lda Studio, ha esposto una serie di ragioni per sostenere l’importanza della modalità concorsuale.

Anzitutto, sostiene Dolmetta, il concorso garantisce una migliore qualità nella progettazione territoriale dal punto di vista architettonico, urbanistico e paesaggistico, aumentando di conseguenza il valore del territorio e le attrattive turistiche.

Inoltre, il concorso consente una pre-condivisione dell’intervento progettuale con gli enti locali e, spesso, con la popolazione.

Pertanto, conclude l’architetto Dolmetta, l’utilizzo del concorso, ancora molto limitato in Italia, andrebbe incentivato ed utilizzato sia dagli organismi di diritti pubblico e privato sia da semplici privati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here