Pérez Art Museum di Herzog + de Meuron

[metaslider id=34155]
Il nuovo Pérez Art Museum di Miami (Pamm) è parte del programma di riqualificazione del lungomare di Biscayne Bay e appare al primo sguardo come un insieme di piante che sembrano come fagocitare la struttura portante.

Dettaglio della “veranda” (foto Iwan Baan)
Dettaglio della “veranda” (foto Iwan Baan)

Le piante, combinate con il sistema di copertura, mirano a creare un microclima in grado di ridurre gli sbalzi termici tra interno ed esterno tipici della stagione calda tropicale. La forma architettonica dell’edificio è composta in sintesi da copertura, basamento, colonne e vegetazione: in altre parole, si tratta di una “veranda” che occupa l’intero lotto, all’interno della quale si annida il volume interno del museo, sospeso e differenziato tra i ritti strutturali. La superficie esterna dei massicci muri di cemento è scalpellata in alcuni tratti e, invece, lucidata in altri; in prossimità delle vetrate il calcestruzzo appare così è liscio e riflettente, mentre quando è rivolto verso l’esterno esso diventa ruvido, mettendo in rilievo le sue componenti. Pamm si compone di quattro diversi tipi di gallerie, distribuite secondo una compatta sequenza ritmica attraverso l’edificio e variabili in proporzione e relazione con l’esterno; le gallerie per le mostre speciali sono flessibili, con meno aperture e possono essere suddivise da tramezzatore temporanee.

L'ampia scalinata che collega i due piani espositivi, funziona anche come auditorium (Foto Daniel Azoulay)
L’ampia scalinata che collega i due piani espositivi, funziona anche come auditorium (Foto Daniel Azoulay)

Al centro dell’edificio, una scalinata ampia quanto il percorso-mostre collega i due piani espositivi, funzionando anche come auditorium, parzializzato da tende insonorizzanti, per conferenze, proiezioni di film, concerti e spettacoli. Quando questo lo spazio non è utilizzato per eventi, esso è liberamente usato da visitatori e personale per studio e accoglienza. Il negozio e il bistrot si trovano al livello basamentale e guardano alla baia; spazi educativi e per la ricerca sono collocati al terzo piano insieme con gli uffici.

di Tino Grisi e Arianna Callocchia

Herzog + de Meuron

Jacques Herzog e Pierre dJacques Herzog e Pierre de Meuron (foto Marco Grob)
Jacques Herzog e Pierre dJacques Herzog e Pierre de Meuron (foto Marco Grob)

Herzog & de Meuron è uno studio composto da cinque senior partners – Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Christine Binswanger, Ascan Mergenthaler e Stefan Marbach. La sede principale dello studio è a Basilea. Herzog + de Meuron hanno realizzato una vasta gamma di progetti, molti dei quali altamente riconosciuti, come strutture pubbliche, stadi e musei, ma si sono anche distinti per la progettazione in abito privato. Lo studio ha ricevuto numerosi premi tra cui il Pritzker Architecture Prize nel 2001, la Medaglia d’Oro Riba e il Praemium Imperiale, entrambi nel 2007 .

Scheda
Pérez Art Museum, Miami, Usa, 2013
Project
Herzog + de Meuron: Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Christine Binswanger (Partner in Charge); project team: Charles Stone (Associate), Kentaro Ishida (Associate, Project Manager), Stefan Hoerner (Associate, Project Manager) Adriana Mueller, Ahmad Reza Schricker, Daekyung Jo, Dara Huang, Günter Schwob (Workshop), Hugo Moura, Ida Richter Braendstrup, Jack Brough, Jayne Barlow (Associate), Jason Frantzen, Jeremy Purcell, Joana Anes, Margarida Castro, Masato Takahashi, Mehmet Noyan, Nils Sanderson, Roman Aebi (Workshop), Silja Ebert, Sunkoo Kang, Valentine Ott, Wei Sun, Yuichi Kodai, Yuko Himeno
Executive Architect
Handel Architects , New York
Hanging Gardens
Patrick Blanc, Paris
Structural Engineering
Arup, London – New York
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO