Proclamati i vincitori del Concorso per il Campus Archizinc

La proposta dell’Università di Pavia per il Concorso “Campus Archizinc” (foto di Vmzinc)

Alla seconda edizione del concorso internazionale sostenuto da Vmzinc sono stati premiati gli studenti che meglio hanno saputo interpretare il tema del Campus Archizinc e una delle menzioni speciali è stata attribuita anche ad un’Università italiana. La cerimonia di premiazione del concorso, realizzato per gli studenti universitari delle Facoltà di Architettura e Ingegneria edile di tutta Europa attraverso l’organizzazione del Gruppo Umicore, è avvenuta di recente a Parigi.

La proposta dell’Università di Pavia per il Concorso “Campus Archizinc” (foto di Vmzinc)

Tema del concorso è stata la progettazione di un complesso culinario a Madrid, nell’area dello stadio Vicene Caldéron, che avrebbe dovuto comprendere un mercato municipale, spazi per aziende legate al settore alimentare, orti urbani, servizi ed attrezzature specifiche.

Uno spazio di sosta tra gli edifici del complesso (foto di Vmzinc)

La giuria, presieduta da Françoise-Hélène Jourda, ha scelto, come primo e secondo classificato, due progetti della Escuela Técnica Superior De Arquitectura (Etsa) di Madrid. Le menzioni speciali sono state assegnate ex aequo a una realizzazione dell’École Spéciale d’Architecture (Esa) di Parigi ed alla proposta dell’Università di Pavia che ha ricostituito la forma urbana del sito attraverso edifici a diverse scale.

Uno spazio di sosta tra gli edifici del complesso (foto di Vmzinc)

Il gruppo che ha ricevuto la menzione, composto dalle studentesse Valentina Torrente , Francesca Sammito, Marianna Gotti e Silvia Motto, è stato seguito dai docenti Alessandro Greco, Luca Beraghi ed Elisa Salvaneschi del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura – Dicar dell’Università degli Studi di Pavia. Gli studenti partecipanti, a seguito della lettura e interpretazione del contesto urbano connesso alle esigenze degli utenti, hanno proposto soluzioni innovative che integrano i principi dello sviluppo sostenibile alle nuove architetture.

Visione aerea della configurazione spaziale del campus (foto di Vmzinc)

In questo contesto, Vmzinc ha messo a disposizione per la progettazione innovativa ed ecocompatibile, tutte le informazioni sullo zinco, materiale che consente di massimizzare le prestazioni termiche dell’involucro edilizio. Attraverso il concorso, Vmzinc intende supportare la valorizzazione delle potenzialità dello zinco e delle sue possibili applicazioni, affiancando con la propria competenza nel settore, le proposte relative ad un’architettura sostenibile ed innovativa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here