Progetto integrato sull’habitat

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori congratulandosi con il nuovo Governo, chiede che sia messo immediatamente all’ordine del giorno dei parlamentari il tema della rigenerazione sostenibile della città e del territorio, garantendo le condizioni di sicurezza nelle case e nei territori, arrestando lo spreco di risorse in faraoniche infrastrutture ed il decadimento di monumenti e paesaggio urbano.

«Cari parlamentari – dice il Consiglio Nazionale – noi proponiamo da tempo un progetto integrato sull’habitat, capace di mettere assieme la rigenerazione degli spazi pubblici con il ciclo virtuoso dei rifiuti; il risparmio energetico e idrico con la qualità dell’architettura; la mobilità intelligente con la sicurezza delle case, dimostrando –  se mai ce ne fosse ancora bisogno –  che  rigenerazione e sviluppo vanno a braccetto, che un habitat migliore è anche un fruttuoso investimento economico, così come lo è in Germania, in Svezia, in Francia e in ogni altro paese civile. Gli architetti italiani hanno dato prova, con le loro proposte, di essere pronti a fare la loro parte, per lo sviluppo del Paese, con idee innovative, con saperi e tecniche  in continuo aggiornamento, assumendosi le indispensabili responsabilità etiche. A voi ora chiediamo un ascolto attento, coraggio nelle scelte, visione del futuro, lavoro serio e responsabile, minor rumore mediatico, nella convinzione che tutti, parlamentari e architetti, abbiamo una responsabilità ineludibile nei confronti dell’habitat, della sicurezza e della vita quotidiana dei nostri concittadini».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here