Restituire ai milanesi l’area di Porta Volta

Vista planimetrica dell’area di Intervento. Immagine Herzog & de Meuron

Il 20 novembre prendono ufficialmente il via i lavori di riqualificazione dell’area di Porta Volta, a Milano, con un intervento progettato dallo studio Herzog & de Meuron e sostenuto da Comune di Milano e Gruppo Feltrinelli attraverso la sua società Finaval Spa che, attraverso un’opera di riqualificazione e rilancio della zona, restituirà ai cittadini un’importante area di Milano.

Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron

«Questo progetto permette di riqualificare un’area della città, creando luoghi di aggregazione, di lettura e di cultura aperti, riportando all’uso questa parte del territorio, riqualificando verde e percorsi pedonali – afferma Ada Lucia de Cesaris, assessore all’Urbanistica e all’Edilizia del Comune di Milano – Nonostante si tratti di un’area relativamente piccola, essa si situa in un punto strategico e la sua riqualificazione rappresenta la cerniera per completare un quadro urbanistico di raccordo con altri quartieri in continuità con le parti esistenti e quelle in trasformazione».

Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron

Il progetto consiste in una struttura edilizia composta da due volumi gemelli, fortemente ispirati alle linee architettoniche lombarde rivisitate in chiave contemporanea, che esaltano gli elementi urbanistici e valorizzano Porta Volta, all’interno dei quali troverà spazio la nuova sede della Fondazione Feltrinelli. Dell’architettura milanese il nuovo intervento riprende i caratteri di semplicità ed imponenza, sviluppando i temi della struttura e della ripetizione attraverso un’architettura lunga e stretta ove il tetto inclinato diventa un tutt’uno con la facciata dell’edificio.

Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron

Il piano di riqualificazione delle aree tra viale Pasubio e viale Crispi e tra viale Montello e Porta Volta, prevede anche ampi spazi verdi, piste ciclabili, percorsi pedonali ed attività commerciali.

Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron

Andrea Fries, partner di Jacques Herzog, illustra così il progetto: «La forma longilinea, lineare della costruzione fa riferimento, da un lato, alla tradizione gotica che si esprime in importanti costruzioni della città di Milano, dall’altro alle cascine longilinee che costellano il paesaggio della Lombardia. Il nostro antico maestro Aldo Rossi considerava queste strutture lineari il tratto caratteristico del suo lavoro, perciò nel nostro progetto Feltrinelli per Porta Volta si può anche trovare un tributo a questo importante architetto milanese della seconda metà del XX secolo».

Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron
Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron
Herzog & de Meuron, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Immagine Herzog & de Meuron
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here