Segreen Business Park, finalista ai Mipim Award 2015

Il Segreen Business Park di Segrate, Milano (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
Il Segreen Business Park di Segrate, Milano (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

Segreen Business Park,progettato da Lombardini22 e sviluppato da Cbre Global Investors è stato selezionato tra i finalisti del Mipim Award 2015, per la categoria ‘Best Refurbished Building’.

Vista aerea dell'area riqualificata  (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
Vista aerea dell’area riqualificata (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

Il progetto di riqualificazione ha infatti rimodulato gli spazi, le funzioni e le profondità dei corpi presenti sull’area due edifici per uffici, un corpo di collegamento e una mensa – con una netta razionalizzazione spaziale ed economica, e ricavando superficie utile per un nuovo edificio di 10mila metri quadrati, per un totale di circa 30mila metri quadrati di spazio per uffici.

Il complesso è realizzato tra il verde (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
Il complesso è realizzato tra il verde (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

Sede di aziende internazionali, Segreen Business Park si trova alle porte di Milano, in un’area che da sempre è un nodo strategico per il settore terziario direzionale, per collegamenti logistici e infrastrutturali, in prossimità di altre sedi d’importanti compagnie, quali la Mondadori e l’Ibm.

Lo spazio pubblico tra gli edifici  (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
Lo spazio pubblico tra gli edifici (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

Il complesso si sviluppa intorno ad una piazza centrale, fulcro connettivo e luogo d’interazione sociale, spazio integrato con il verde circostante, di cui sono stati mantenuti i grandi alberi preesistenti.

Viste dell'edificio per uffici (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
Viste dell’edificio per uffici (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

I tre edifici principali, connessi tra loro attraverso le hall d’ingresso a doppia e tripla altezza, i loggiati in facciata, il grande atrio aperto e vetrato dell’edificio di collegamento e le trasparenze visive sullo spazio esterno, sono supportati da una struttura di 2.300 metri quadrati dedicata alla ristorazione e ad una serie di servizi utili alla comunità dei lavoratori: un centro servizi, uno spazio di gestione posta, l’asilo e kidspark; mentre un parcheggio di 610 posti auto, con postazioni per motocicli e per biciclette, completa la dotazione del complesso.

L'edificio illuminato durante la notte  (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)
L’edificio illuminato durante la notte (foto di Beppe Raso, Dario Tettamanzi)

Segreen Business Park è risultato di un’analisi delle modalità lavorative di aziende internazionali, e coniuga il comfort ambientale interno con aggiornati principi architettonici e tecnologici: le facciate, libere da pilastri di bordo, sono differenziate per orientamento solare, con frangisole in grigliato metallico e legno lamellare, ma anche tende esterne automatizzate, e dotate di vetri basso-emissivi per ottimizzare il comfort acustico e la dispersione termica.

Negli spazi ufficio, la scelta di materiali e le scelte tecnologiche unificano l’intervento, con particolare attenzione alla flessibilità degli allestimenti ed ai temi di sostenibilità ambientale ed economica: di qui la corrispondenza modulare tra controsoffitti e pavimenti sopraelevati; i corpi illuminanti con fluorescenti compatte dimmerizzabili e gestione tipo Dali; il sistema di climatizzazione ad elevata efficienza e flessibilità di controllo ai terminali; l’utilizzo d’energia geotermica attraverso lo sfruttamento dell’acqua di falda.

Nato dall’applicazione di un modello energetico avanzato, Segreen Business Park è un progetto che ha ottenuto la certificazione Cened classe B, la certificazione Leed Gold e il premio ReBuild 2013.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here