Sessanta secondi per riprenderti la città…e la luce

1luce copiaSegue il successo della prima edizione divenendo di portata internazionale, il nuovo concorso video “Riprenditi la città, Riprendi la luce“: l’iniziativa intende divulgare la “cultura della luce” stimolando, tra i giovani, la ricerca di visioni innovative riguardo a questo elemento fondamentale.

La luce diviene principio dei rapporti instaurati con il paesaggio urbano, i luoghi vissuti, gli spazi di lavoro e di studio: protagonisti del concorso sono, appunto, la luce, la città ed i giovani, in particolare gli under 30, invitati a realizzare un racconto, dei primi due elementi, attraverso un video di 60 secondi.

Il breve filmato potrà essere girato con un dispositivo a scelta tra tablet, smartphone, videocamera, macchina fotografica digitale… perchè importante sarà il concept rappresentato ed il punto di vista che lo osserva.

Il prossimo anno, il 2015, è stato proclamato dall’Unseco come “Anno Internazionale della luce” in quanto questo elemento è da considerarsi, a tutti gli effetti, un patrimonio di tutti; di qui l’ulteriore importanza nel divulgare e promuovere la conoscenza di tecnologie quali l’ottica o la fotonica.

La tecnologia basata sulla luce può migliorare la percezione dei luoghi e del vivere quotidiano, ciò che si intende ottenere attraverso il concorso è la rappresentazione di nuove soluzioni od applicazioni, sotto il profilo emozionale, tecnologico, di sostenibilità, dell’originalità nella presentazione per quanto riguarda l’illuminazione notturna.

Il concorso, realizzato con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C., si suddivide in tre categorie, “Luce e Luoghi”; “Luce e Cinema”; “Luce e Musica”, per ognuno dei quali saranno premiati un primo vincitore ed un secondo classificato; sono previsti, inoltre, quattro premi speciali.

Il concorso si chiuderà il 28 febbraio 2015 e la relativa premiazione è prevista per il 27 marzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO