Shape! Bringing Architecture to Life

(foto di Permasteelisa)

La mostra Shape! Bringing Architecture to Life, aperta fino al 23 novembre a Palazzo Giustinian Lolin, Venezia, rappresenta un viaggio nella storia dell’involucro edilizio, un racconto del ruolo della facciata come elemento essenziale per la morfologia ma anche per la sostanza degli edifici contemporanei.

Vista dell’Eight Spruce Street a New York (foto di Lester Ali Photography)

La mostra è stata realizzata da Permasteelisa con la collaborazione di In/Arch, Istituto Nazionale di Architettura, che ne ha curato l’aspetto scientifico dando rilievo culturale all’esposizione in cui si sottolinea l’importanza dell’involucro edilizio nell’evoluzione architettonica.

Particolare dell’edificio HQ ad Abu Dabi (foto di Bjorn Moerman Photography)

Gli otto progetti esposti, tra cui figurano alcune delle più importanti realizzazioni del Gruppo Permasteelisa nei suoi 40 anni di storia, sono: la Jin Mao Tower ed il Shanghai World Financial Center, a Shanghai; la Hearst Tower e l’Eight Spruce Street, a New York; l’HQ ad Abu Dhabi; il complesso Porta Nuova Garibaldi a Milano, The Shard a Londra e De Rotterdam in Olanda.

Vista aerea di Londra e della torre The Shard (foto di Sellar)

Tutti i progetti sono raccontati da poster fotografici, pannelli illustrativi, disegni tecnici e modelli tridimensionali che descrivono la tecnologia applicata alle facciate, passando dal dettaglio tecnico alla visione d’insieme dell’edificio, in un progressivo zoom-out che permette al visitatore di percepire la tecnica costruttiva di facciata e come questa contribuisca a determinare l’aspetto complessivo dell’edificio.

Vista dal basso del prospetto vetrato del De Rotterdam (foto di Ossip van Duivenbode per Oma)

“Shape!” simboleggia la figurazione e la capacità di immaginare ed assecondare forme e strutture complesse, coniugando l’estetica con la funzionalità, la fantasia con il contesto, il linguaggio delle figure con la fisica dei corpi, la visione architettonica con l’ingegneria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here