Singapore. Il National Heart Centre di Broadway Malyan e Ong & Ong

Il National Heart Centre di Singapore (foto di Broadway Malyan, Ong & Ong)

L’edificio del National Heart Centre fa parte della generale riqualificazione dell’ospedale di Singapore, il più grande del suo genere nel paese, e che ha di recente adottato una pianificazione per 17 ettari di città sanitaria.

Vista dei prospetti dinamici (foto di Broadway Malyan, Ong & Ong)

Il progetto per questa parte del polo ospedaliero, è stato realizzato dallo studio Broadway Malyan insieme al team in loco dello studio Ong & Ong, ideato secondo le necessità dei pazienti e per fornire loro un centro di eccellenza. L’ambiente, incentrato sui pazienti, trova fondamento nella progettazione ospedaliera tradizionale che sottolinea la luce e offre spazi aperti con una varietà di cortili verdi, giardini pensili e viste sul paesaggio, che definiscono spazi accoglienti e rilassanti, favorevoli al benessere del paziente ed al processo di guarigione.

L’atrio d’accesso illumina l’interno e rende chiari i percorsi (foto di Broadway Malyan, Ong & Ong)

Il senso di apertura è sottolineato anche nelle finiture esterne della facciata vetrata, articolata dai pannelli di schermatura cangianti, e che rivela i giardini e cortili, collegando visivamente gli interni all’ambiente circostante. Per migliorare l’esperienza del paziente, il team di progettazione ha disposto la complessa gamma di funzioni cliniche in modo da ridurre al minimo le distanze per gli spostamenti, attraverso un’efficiente circolazione.

Particolare dei pannelli di facciata (foto di Broadway Malyan, Ong & Ong)

Ed Baker, direttore della sede di Singapore dello studio Broadway Malyan, ha dichiarato: “Il nostro team di esperti ha voluto innovare la percezione dell’assistenza sanitaria, ponendo l’esperienza del paziente come riferimento, lavorando in stretta collaborazione con il Ministero della salute. L’ambiente risultante è migliore sia per i pazienti, che per il personale e i visitatori, e si pone come una visione del futuro per le strutture sanitarie a Singapore”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here