Sleeping Around

Geoffrey Stampaert, Didier Opdebeeck e Ellen Wezenbeek sono tre imprenditori di Anversa riusciti nell’intento di rendere un progetto architettonico e ricettivo valido un insieme di vecchi container in acciaio degli anni Cinquanta con il progetto  ‘Sleeping Around , un albergo pop-up che si sposta nel mondo secondo i suggerimenti degli utenti.

Quattro dei contenitori sono utilizzati come camere completamente attrezzate, mentre i restanti due funzionano come sala per la colazione e come sauna.

Sleeping Around usa le caratteristiche del sistema pop-up, spesso applicato a mostre e d eventi temporanei traducendolo in un sistema ricettivo, capace di relazionarsi ad un ambiente cittadino così come ad una vasta campagna.

La caratteristica di temporaneità consente di localizzarlo in posizioni di particolare pregio dal punto di vista panoramico: a distanza di cinque mesi dall’apertura ha cambiato tre posizioni, subendo operazioni di montaggio e smontaggio di sole cinque ore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here