StartArtist, artisti emergenti protagonisti a Expo 2015

Sede di StartArtist sarà la Cascina Triulza (foto di Expo2015)
Sede di StartArtist sarà la Cascina Triulza (foto di Expo2015)

Cascina Triulza, Padiglione della Società Civile di Expo Milano 2015, metterà a disposizione gli spazi del palco, un performing corner, la galleria digitale e l’auditorium per i giovani artisti emergenti italiani e internazionali che vorranno proporre i loro progetti e le loro performance.

Il progetto StartArtist si rivolge, infatti, a giovani da tutto il mondo che desiderino fare della propria espressione artistica un mestiere, una professione. Per questo, circa due volte al mese, per tutta la durata di Expo, gli spazi del Padiglione della Società Civile saranno animati da giovani artisti e dalle loro community: amici, fans, istituzioni pubbliche e private che sostengono il loro lavoro. Una vetrina esclusiva e di straordinaria importanza in un contesto internazionale come quello dell’Esposizione Universale. Il progetto è sostenuto da Etica Sgr che insieme a Fondazione Triulza vuole dare agli artisti emergenti un’opportunità unica in Expo Milano 2015. Possono partecipare giovani artisti che operano nell’ambito della fotografia, della pittura, del design, della musica, del teatro, della produzione video o di altre discipline creative.

A partire dal 15 febbraio, tutti gli artisti interessati possono chiedere di partecipare presentando, a Fondazione Triulza, la loro proposta online corredata da un curriculum delle attività, dei progetti e delle opere che sono stati realizzati nella disciplina prescelta. Le proposte artistiche e la loro esibizione dovranno essere adatti agli spazi di Cascina Triulza: corte esterna, palco, performer corner, galleria digitale e auditorium. La selezione delle proposte sarà realizzata da Fondazione Triulza in collaborazione con diversi partner attivi nel settore artistico e culturale.

«L’importanza ed il ruolo sociale dell’arte è uno dei temi portanti del programma culturale di Cascina Triulza – afferma Chiara Pennasi, direttore del Padiglione della Società Civile – Vogliamo dare l’opportunità ai visitatori di Expo di entrare in contatto con realtà emergenti dell’arte in tutte le sue espressioni, attraverso giovani che esprimano creatività, multiculturalità, inclusione, desiderio di costruirsi un futuro attraverso attività artistiche che hanno valore per loro ma anche per la società in cui si esprimono. Questo è lo spirito di StartArtist e delle altre iniziative che metteremo in campo sul tema dell’arte».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO