Stilisti in 3D per Palazzo Italia

Il processo industrializzato e l'uso di casseri delle supefici accurate assicura un'alta qualità finale nei manufatti
Il processo industrializzato e l’uso di casseri delle supefici accurate assicura un’alta qualità finale nei manufatti

Ivo Allas è marketing & sales manager di Styl-Comp Group. «Siamo specializzati nella prefabbricazione customizzata – il “su misura” sartoriale con la potenza dell’industria. Approcciamo ogni realizzazione come un’opera unica curando tutte le fasi di ingegnerizzazione, produzione e installazione dei prodotti, in stretta collaborazione con progettisti, imprese e fornitori dei mate
Le tre aziende del gruppo hanno tutte collaborato alla commessa.

Dettaglio delle connessioni regolabili sui tre assi cartesiani per l'aggancio dei moduli (foto di Ufficio Tecnico Styl-Comp Group)
Dettaglio delle connessioni regolabili sui tre assi cartesiani per l’aggancio dei moduli (foto di Ufficio Tecnico Styl-Comp Group)

Il nostro amministratore delegato, arch. Sergio Zambelli, ha coordinato e indirizzato in prima persona la ricerca delle soluzioni produttive, sviluppate dal dipartimento di ingegneria interno diretto dall’ing. Claudio Pagani».
Quali tecnologie avete impiegato?

Ivo Allas, manager marketing & sales di Styl-Comp Group (foto di Styl-Comp - Camillo Bonfanti)
Ivo Allas, manager marketing & sales di Styl-Comp Group (foto di Styl-Comp – Camillo Bonfanti)

«La progettazione in 3D (circa 6.000 disegni realizzati, per un totale di 770 pannelli dalla superficie complessiva di circa 9.500 metri quadrati) consente di governare il complesso della produzione degli elementi di facciata, le rispettive connessioni regolabili per struttura in c.a. o acciaio e le fasi di montaggio. Ogni pannello è stato modellato con software specialistici e quindi avviato alla produzione, utilizzando una tecnologia robotizzata di derivazione nautica per ottenere dei veri e propri “stampi” in resina sintetica.
Parallelamente abbiamo messo a punto un sistema dedicato per la miscelazione e l’iniezione. Il processo industrializzato e l’uso di casseri dalle superfici accurate assicura un’elevatissima qualità estetica finale su tutti i lati dei manufatti, che presentano tipicamente dimensioni di 4 metri per lato con differenti spessori e con una presenza di volumi vuoti fino al 80%. Infine abbiamo studiato le migliori modalità di posa in opera che, data la complessità formale degli elementi e la loro giacitura nello spazio, sarà effettuata con una macchina espressamente concepita».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO