Strutture in acciaio per l’Acquapark a Sinsheim

Vista dell'Acquapark a Sinsheim, Germania (foto di Stahlbau Pichler)
Vista dell’Acquapark a Sinsheim, Germania (foto di Stahlbau Pichler)

L’Acquapark a Sinsheim, Germania, è uno dei progetti del gruppo Wund, esperto in parchi termali e d acquatici, per il quale Stahlbau Pichler ha realizzato le strutture in acciaio, le facciate e il tetto scorrevole: una struttura completamente trasparente in acciaio e vetro, creata attraverso l’impiego di tecnologie avanzate. Tutta la progettazione della struttura e delle facciate è stata realizzata da Stahlbau Pichler in 3D, al fine di studiare al meglio le complesse geometrie del progetto.

Il cantiere durante la costruzione dell'acquapark (foto di Stahlbau Pichler)
Il cantiere durante la costruzione dell’acquapark (foto di Stahlbau Pichler)

La visione architettonica ha richiesto la realizzazione di una struttura leggera e trasparente, inoltre, per garantire agli ospiti anche la possibilità di occupare spazi all’aperto, è stato pensato un tetto scorrevole, una struttura apribile di ben 360 tonnellate.

Il sollevamento ed istallazione della copertura apribile (foto di Stahlbau Pichler)
Il sollevamento ed istallazione della copertura apribile (foto di Stahlbau Pichler)

Per questo motivo sono stati sviluppati travi orizzontali a forma di arco, capaci di sostenere l’edificio, pur presentando una luce molto ampia e una notevole snellezza strutturale. A sostegno dell’effetto arco per le travi orizzontali sono stati immessi dei cuscinetti rigidi nel lato sud della facciata: questi elementi della struttura portante sono stati sottoposti a controlli molto severi di sicurezza.

Vista dall'interno dell'acquapark (foto di Stahlbau Pichler)
Vista dall’interno dell’acquapark (foto di Stahlbau Pichler)

Stahlbau Pichler ha eseguito tutte le opere relative alle strutture in acciaio ed alle facciate vetrate rispettando tempi di esecuzione estremamente ridotti. Certamente la copertura rappresenta la caratteristica più rilevante dell’intero progetto, non solo perché apribile e chiudibile, non solo per la sua mole, 360 tonnellate sviluppate in 2.200 metri quadrati, ma anche per il fatto che è stata montata a terra e sollevata in cantiere per l’istallazione. Alcune parti della struttura sono, inoltre, state saldate in cantiere per poter ottenere nodi puliti e senza bullonature a vista.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO